La Cariatidi di Vaste

Una grande scoperta del XIX secolo riportò alla luce le splendide statue delle Cariatidi di Vaste, gettando nuova luce sulla magnificenza dell’antica Basta, città messapica e poi romana, dove una ricca famiglia fece costruire questo monumentale ipogeo per accogliere i suoi morti. La struttura era costituita da tre ambienti, uno dei quali a cielo aperto, e gli altri da due camere accostate. L’ingresso era abbellito da 4 splendide statue di donna.

Le 4 cariatidi sostenevano un sontuoso fregio, decorato da un bassorilievo che raffigurava la corsa di un carro trainato da leoni e guidato da guerrieri.

cariatidi di vaste 1

Oggi l’ambiente ipogeo non esiste più, di esso restano appunto le statue ed i bassorilievi: i reperti originali sono divisi fra il Museo “Castromediano” di Lecce e il “Marta” di Taranto, il Museo Nazionale Archeologico. Però Vaste custodisce all’interno del suo “Parco dei Guerrieri” una bellissima riproduzione, che rende appieno l’idea al visitatore di ciò che doveva essere in origine questo monumento.

cariatidi di vaste 2

cariatidi di vaste 3

Questo monumento riveste un’importanza unica, tale che ha reso difficile persino il suo inquadramento culturale. Infatti, sebbene esso risenta dell’influenza della scuola funeraria della spartana Taranto, testimonia anche la ricerca, da parte dei suoi ricchi committenti, di altri modelli del mondo che li circondava: appare evidente infatti una sorta di gara alla magnificenza che essi intentarono, con quest’opera, con la scuola Dauna.

cariatidi di vaste 4

cariatidi di vaste 5

Il Parco dei Guerrieri ricopre l’area archeologica degli scavi dell’antica città messapica di Vaste. Un vero e proprio museo a cielo aperto, esteso 20 ettari, entro i quali si è riportato alla luce il percorse delle mura urbiche, le fondamenta di case e capanne, e moltissime tombe.

cariatidi di vaste 7

cariatidi di vaste 6

cariatidi di vaste 8

Qui sopra siamo davanti ad un tratto di mura, e di una delle porte d’accesso alla città.

cariatidi di vaste 9

Qui sopra invece la fascinosa ricostruzione di una torre ossidionale, di cui tanto uso fecero i Romani.

cariatidi di vaste 10

Il Parco custodisce al suo interno anche altri siti di grande valore, come la necropoli paleocristiana (foto sopra), sul cui sfondo si nota anche il perimetro della sua basilica che un tempo si ergeva davanti…

cripta dei santi stefani

…ma anche la cripta dei “Santi Stefani”, una delle più antiche di tutta Terra d’Otranto, decorata da tre raffigurazioni di S.Stefano risalenti al XI secolo.

copertina cariatidi di vaste

Lo splendido borgo di Vaste conserva anche un piccolo ma meraviglioso Museo archeologico, dove sono esposte ogni sorta di bellezza della città messapica: sepolture, vasi, cippi funerari. Una visita in questa cittadina resterà nel cuore di qualunque visitatore.

seguici-su-FB

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini di Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente.

Le Cariatidi di Vaste

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.