Salento sommerso

Stiamo apprezzando le meraviglie del Salento sommerso grazie alle splendide fotografie dell’amico Diego De Pandis, provetto sub e fotografo per pura passione, il motore inesauribile che, fra l’altro, gonfia anche le vele di questo sito web: tramite i suoi scatti, facciamo un altro viaggio a colori, fra gli scenari e gli abitanti di una parte del paesaggio di questa terra non accessibile ai più.

Un viaggio ideale che ci porterà da un lato all’altro delle coste salentine, sguazzando fra le immagini proprio come un pesce nell’acqua!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La temperatura moderata del Mediterraneo, ed in particolare di questo tratto fra Adriatico e Ionio, favorisce lo sviluppo di sgargianti forme di vita animali e vegetali…

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

…che si danno il cambio, a diversi metri di profondità…

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

…lo spettacolo non delude mai!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Occhi che ti guardano indifferenti… in fondo, sei solo un passante, estraneo, a questo mondo…

DIGITAL CAMERA

…fra lidi sommersi rocciosi, e poi sabbiosi…

Salento sommerso 6 - OTRANTO- CERIANTHUS MEMBRANACEUS

La varietà delle specie è veramente variegata! Qui sopra, siamo nelle acque di Otranto, davanti ad un mollusco dal nome scientifico di CERIANTHUS MEMBRANACEUS…

salento sommerso 7 -OTRANTO- Sphaerechinus granularis

…sempre a Otranto: Sphaerechinus granularis.

salento sommerso 8 -OTRANTO-PELTASTER PLACENTA

Una stella marina assai bizzarra: PELTASTER PLACENTA.

salento sommerso 9 -P.BADISCO- CRATENA PEREGRINA

Qui sopra siamo arrivati nelle acque di Porto Badisco. Il suo nome scientifico è CRATENA PEREGRINA.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Spettacolari i colori di questo mollusco: Policera quadrilineata.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Un granchio veramente fantasioso: Pagurus bernhardus.

salento sommerso 12 -PORTO CESAREO-PARABLENNIUS INCOGNITUS

Qui sopra siamo giunti nelle acque di Porto Cesareo, il timido pesciolino è un PARABLENNIUS INCOGNITUS.

salento sommerso 13 -SAN CATALDO-HERMODICE CARUNCULATA

Ed ora nei sorprendenti fondali di San Cataldo! Un superbo HERMODICE CARUNCULATA…

salento sommerso 14 -SANTA CATERINA- Charonia lampas lampas

Dopo la marina di Lecce siamo ora in quella di Nardò, a Santa Caterina, davanti ad un altro mollusco assai interessante: nome scientifico Charonia lampas lampas.

salento sommerso 15 -SANTA CATERINA-Pagurus bernhardus

Altro caratteristico crostaceo: un Pagurus bernhardus.

salento sommerso 16 -SANTA MARIA AL BAGNO-HYPSELODORIS VALENCIENNESI

Sempre a Nardò, stavolta a Santa Maria al Bagno, davanti ad un mollusco sofisticatissimo! Un HYPSELODORIS VALENCIENNESI…

salento sommerso 17 -SANTA MARIA AL BAGNO-PROSTHECERAEUS ROSEUS

E che dire dei colori di quest’altra meraviglia: un PROSTHECERAEUS ROSEUS…

salento sommerso 18 -SANTA MARIA AL BAGNO-SERPULA VERMICULARIS

Sempre a Santa Maria al Bagno: una SERPULA VERMICULARIS…

salento sommerso

Non c’è che dire, il Salento sembra un paradiso anche sott’acqua!…

DIGITAL CAMERA

…grazie a Diego per questo regalo! Un invito al mondo, per il prossimo tuffo!

 

 

fotografie di Diego De Pandis

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non userà mai banner pubblicitari, si basa solo sul mio impegno personale e su alcuni reportage che mi donano gli amici, tutti i costi vivi sono a mio carico (spostamenti fra le città del territorio salentino e italiano, spese di gestione del sito e per il dominio concesso da Aruba). Se lo avete apprezzato e ritenete di potermi dare una mano a produrre sempre nuovi reportage, mi farà piacere se acquisterete i miei romanzi. Il Folle lo trovate su Amazon (clicca qui), mentre Tsunami lento in alcune librerie (clicca qui) anche in versione inglese (su Amazon), oppure, anche tutti gli altri miei titoli, a richiesta alla mia mail: sandrolento@gmail.com. Tutto ciò che compare sul sito, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it

Salento Sommerso

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.