Nel bosco della Torre del Moretto

Uscendo da Squinzano in direzione San Pietro Vernotico, e lasciando la Statale 16 per imboccare i viottoli nelle campagne, andiamo alla ricerca di uno dei pochi elementi rimasti di un casale medievale salentino: la torre del Moretto, una struttura assai singolare, che ha pochi eguali nel territorio.

Il villaggio in questione era quello di Afra, uno dei tanti casali che popolavano questa zona, da qui fino alla Platea di Cerrate, e poi più a sud, fino alle porte di Lecce. Casali di cui poco è rimasto, ma che per secoli furono il motore della vita economica di questo territorio, ed in genere del Salento intero.

olivi secolari Torre del Moretto

Un sentiero acciottolato si inoltra tra i filari degli olivi, in un’amena e silenziosa campagna, colma di alberi secolari, che dimostrano appunto l’antica presenza di contadini.

IMG_0317

E proprio mimetizzata in questo panorama che troviamo la torre…

IMG_0295

La luce del sole che si approssima al tramonto risalta il colore delle sue antiche pietre…

moretto

…Non è molto alta, ma assai massiccia, e conserva alcuni particolari architettonici molto pregevoli…

IMG_0301

IMG_0302

Entriamo all’interno della costruzione, all’interno più ristretta perchè molto spesse le sue mura portanti…

IMG_0303

Pochissime finestrelle, un buco nella parete frutto di un cedimento, ed un grosso focolare. Tutto l’ambiente è voltato con una grande volta a botte.

moretto

moretto

moretto

Addossata alla torre, frutto certamente di costruzioni posteriori, un altro casolare…

IMG_0311

…coperto da una bella volta a stella.

moretto

Come detto, sono molti i toponimi di casali medievali nel Salento, ma di pochi è rimasto qualcosa in piedi. I soli esempi che si possono riportare sono sempre strutture fortificate, il nucleo attorno al quale fiorivano questi agglomerati.

IMG_2498

In territorio di Surbo c’è la grande torre presso la chiesa di Santa Maria d’Aurio. Un sito veramente antico…

IMG_2491

…ed anche importante, come dimostra un bellissimo Polittico di una Madonna che, dopo essere finita a Bari in restauro… è rimasta in quella città!

Polittico (S.Maria d'Aurio)

IMG_2499

Ma lasciando la torre di Surbo, in agro di Melendugno pare esserci un intero casale rimasto intatto, completamente circondato da mura, controllate ad un angolo da una torre singolare, ancora munita di caditoia.

IMG_0214

L’ombra lunga della Storia ha coperto il cielo sopra queste strutture, ma la loro resistenza a volte è stata premiata. E sono ancora là, testimoni di un tempo lontano.

IMG_0127

Nel bosco della Torre del Moretto

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it  

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.