La chiesa dei Francescani Neri a Specchia

Direzione sud Salento, seguendo l’antico tragitto del cammino dei pellegrini che si dirigevano al Santuario di Leuca, sono tantissimi i luoghi dove l’appassionato di storia e d’arte dovrebbe fermarsi: uno di questi è senz’altro il complesso dei Francescani Neri, a Specchia. Si tratta di un antico luogo di culto, di origine precedente alla attuale risistemazione cinquecentesca.

Una tradizione racconta che il complesso, che raccoglie la chiesa, il chiostro ed una cripta, sarebbe sorto dopo una profezia di San Francesco d’Assisi, di ritorno dalla crociata alla quale era stato inviato per cercare di porre fine pacificamente alla guerra fra cristiani e musulmani.

chiesa-dei-francescani-neri-1

Il celebre santo, rientrato in Italia (ovviamente sbarcando nel suo estremo oriente, il Salento) avrebbe fatto sosta a Specchia, attirato da un fragrante profumo di arance. Una tradizione che trova analogie con un altro luogo di culto, a Lecce: San Francesco della Scarpa.

chiesa-dei-francescani-neri-2

La costruzione dell’attuale complesso risale ai primi decenni del Cinquecento, ed un’epigrafe del 1531 ne attesta l’erezione avvenuta.

chiesa-dei-francescani-neri-3

Oggi la chiesa è spoglia, rispetto a come doveva essere in origine, ma resta molto interessante…

chiesa-dei-francescani-neri-4

… presenta ancora molte tracce gotiche, alcune rifiniture, un arco a sesto acuto…

chiesa-dei-francescani-neri-5

chiesa-dei-francescani-neri-6

…gli altari non hanno più la statua centrale…

chiesa-dei-francescani-neri-7

chiesa-dei-francescani-neri-8

Molto bella è la piccola cappella dedicata a Santa Caterina d’Alessandria…

chiesa-dei-francescani-neri-9

…che si trova, quasi nascosta, sulla destra appena entrati in chiesa…

chiesa-dei-francescani-neri-10

chiesa-dei-francescani-neri-11

chiesa-dei-francescani-neri-12

chiesa-dei-francescani-neri-13

Bellissima questa Madonna di Costantinopoli, con nella parte inferiore la chiesa in fiamme simbolo della città caduta in mano ai Turchi nel 1453. Accanto, ai due lati, vediamo i Santi Medici, Cosma e Damiano.

chiesa-dei-francescani-neri-14

La cappella è interamente affrescata con scene della vita di Santa Caterina e del suo martirio…

chiesa-dei-francescani-neri-15

chiesa-dei-francescani-neri-17

…ma si trova raffigurato anche il martirio di Sant’Agata.

chiesa-dei-francescani-neri-16

chiesa-dei-francescani-neri-18

chiesa-dei-francescani-neri-19

chiesa-dei-francescani-neri-20

chiesa-dei-francescani-neri-21

Qui sopra, anche un affresco di San Leonardo, il protettore dei carcerati.

chiesa-dei-francescani-neri-22

chiesa-dei-francescani-neri-23

chiesa-dei-francescani-neri-24

Qui sopra, fra i reperti antichi rimasti, quella che sembra una lastra tombale di una sepoltura.

chiesa-dei-francescani-neri-25

Da dietro il coro, si accede alla cripta sotterranea, il luogo primitivo dell’insediamento religioso…

chiesa-dei-francescani-neri-26

…anche qui non è rimasto molto dell’antico luogo. La cripta è sorretta da 36 colonnine su quattro linee e contenente qualche traccia di affreschi bizantini. Dopo la soppressione degli ordini religiosi, il convento subì ancora delle trasformazioni e adibito a educandato femminile nel 1885, dalle Figlie della Carità, ed infine a orfanotrofio, fino alla sua chiusura nel 1980. Oggi, grazie alle associazioni turistiche della città, può essere visitato dai turisti.

seguici-su-FB

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini di Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente.

La chiesa dei Francescani Neri a Specchia

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.