cripta tagged posts

La cripta del Menhir Fausa

Giurdignano non è nuova a mostrare ambienti rupestri nei pressi di un menhir. E’ il caso del Menhir Fausa, osservato alla fine dell’Ottocento dal celebre studioso Cosimo De Giorgi, posto sul suo sito originario, uno sperone di roccia alto due metri che è superstite dell’espansione urbana del piccolo centro.

Il monolite, a su...

Read More

La cripta della Favana a Veglie

La cripta della Favana è una delle più suggestive realtà rupestri di Terra d’Otranto, non è l’unico ipogeo del piccolo centro salentino (vedi qui) ma è senz’altro il più importante. Risale ai secoli XI-XII, nel periodo di massima fioritura di queste splendide chiese rupestri, quando la Terra d’Otranto parlava ancora greco bizantino.

Custodisce un’incantevo...

Read More

La cripta di San Salvatore a Giurdignano

Il mio personale viaggio fra le chiese rupestri del Salento ha trovato nella cripta di San Salvatore forse l’apoteosi dell’architettura in rupe, sviluppata ai massimi livelli dalla sagacia dei suoi costruttori. Risale ai secoli VIII-X, quando la Terra d’Otranto era bizantina e parlava greco.

Scavata interamen...

Read More

Santa Maria della Grotta a Ortelle

Ortelle custodisce fra i tesori della sua storia una meravigliosa testimonianza del passato, la cripta di Santa Maria della Grotta, situata presso largo San Vito, luogo simbolo del borgo, animato da una storica fiera nei secoli passati. La cripta è scavata interamente nel banco di roccia calcarenitica e si presenta con una pianta a tre navate absidate

Read More

La cripta di Sant’Elia a Patù

Fra gli scrigni storici della cittadina di Patù, troviamo anche la cripta di Sant’Elia, anticamente nota come cripta dei Verginelli. Pare risalga ai secoli VIII-IX, proprio il periodo in cui si intensificò il passaggio di monaci eremiti dalla Grecia alla Terra d’Otranto. Si trova fuori dal centro abitato, nel recinto di un calzaturificio dismesso, in stato di abbandono.

Si presenta...

Read More