Cannole e Torcito, fra Storia e municeddhe

Il territorio di Cannole, piccolo e grazioso Comune inserito fra i “Borghi autentici d’Italia”, è sempre stato nel cuore della Storia del Salento, fin dalla preistoria. Purtroppo del periodo ancestrale è rimasto ben poca cosa, ma del periodo medievale c’è un piccolo grande mondo antico da riscoprire.

Cominciamo dal borgo. Nel cuore del centro storico si erge maestoso l’antico castello fatto erigere dai signori Orsini Del Balzo, storica famiglia del territorio.

IMG_1255

Eretto nei primi anni del 1400, la roccaforte, coi secoli, ha perso il suo aspetto originario, assumendo pian piano quello di una dimora signorile.

IMG_1256

Tuttavia ha conservato anche alcuni elementi originari, che lo caratterizzano ancora oggi.

IMG_1259

IMG_1261

cannole

Il borgo antico è piccolino e si visita a piedi tranquillamente. Qua e là ancora qualche stemma nobiliare, oltre quello degli Orsini.

IMG_1258

osanna

IMG_1257

La torre dell’orologio è attaccata al corpo della chiesa matrice, cinquecentesca, dedicata alla Madre di Dio…

Still0914_00000

L’interno è assai prezioso, custodisce opere che vanno dalla fine del 1500 in poi, coperte da grandi volte innalzate con maestria…

IMG_1262

Cannole, Chiesa matrice della Madre di Dio, interni.

IMG_1263

Cannole, Chiesa matrice della Madre di Dio, interni.

IMG_1264

Cannole, Chiesa matrice della Madre di Dio, interni.

IMG_1265

Cannole, Chiesa matrice della Madre di Dio, interni.

IMG_1267

Cannole, Chiesa matrice della Madre di Dio, interni.

IMG_1268

Cannole, Chiesa matrice della Madre di Dio, interni.

IMG_1273

Cannole, Chiesa matrice della Madre di Dio, interni.

IMG_1280

 

L’esterno della chiesa matrice è graffito in più parti, e fra le classiche croci lasciate dai pellegrini, si possono osservare anche dei simboli più complessi, oggetto delle più disparate interpretazioni. Altra chiesa che si può visitare alle porte del centro storico di Cannole è quella dedicata alla Madonna di Costantinopoli. E’ una cappella abbastanza antica, anche se ristrutturata recentemente, ad essa si lega una tradizione che vuole i turchi, dopo la presa di Otranto del 1480, all’assalto del paese e dei borghi limitrofi. Quando giunsero qui, gli apparve la Madonna di Costantinopoli, che sbarrò loro il passaggio. Il loro comandante si convertì e risparmiò il paese.

IMG_1819

Cannole, chiesa Madonna di Costantinopoli, interni.

IMG_1821

Cannole, chiesa Madonna di Costantinopoli, interni.

IMG_1822

Cannole, chiesa Madonna di Costantinopoli, interni.

masseria fortificata

Lasciamo ora il borgo e inoltriamoci nelle amene campagne che circondano Cannole. Alle porte della città si erge una torre fortificata, che dimostra l’importanza di questo sito durante il Medioevo. Infatti, giungiamo a Torcito, un casale importantissimo, di cui si parla nelle fonti storiche già nel IX secolo. Divenne nei secoli successivi un’attivissima masseria, fornita di ogni cosa, dalla chiesa ad ogni locale di lavoro che servisse all’economia dell’insediamento.

masseria torcito

Masseria Torcito

IMG_5821

 

La masseria era servita anche da due grandi cisterne per la raccolta dell’acqua piovana e da una neviera. Il commercio della neve era una volta ben radicato nel Salento.

IMG_5823

Torcito era fornita di cisterne e neviere.

IMG_5825

La grande strada carraia, che univa Torcito alla via Traiana.

IMG_5826

Tombe medievali. Una necropoli che costeggia la via carraia. Datata a partire dal XIII secolo.

masseria di torcito 180

Torcito, un edificio scavato nel banco tufaceo.

masseria di torcito 179

masseria di torcito 177

masseria di torcito 186

La grande torre colombaia di Masseria Torcito.

masseria di torcito 185

masseria di torcito 183

masseria di torcito 184

masseria di torcito 187

 

Sopra, siamo davanti all’ingresso principale della Masseria. Si notano le fosse circolari scavate nel banco roccioso: erano le vasche per la macerazione del lino, utilizzate fino al XV secolo. Furono abbandonate forse dopo le distruzioni operate dai turchi nel 1480, e riempite con scarti e spazzatura nel XVI e XVII secolo.

masseria di torcito 182

Un paesaggio meraviglioso, immerso nelle campagne, che stimola una visita anche fuori dalla roboante stagione estiva, che vede Cannole alle prese con la tradizionale Sagra della Municeddha, un evento trentennale che ogni anno attira qui migliaia di turisti!

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini di Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente.

Cannole e Torcito, fra Storia e municeddhe

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.