Tra Poggiardo e Vaste

Un territorio ricchissimo di storia quello di Poggiardo e Vaste, abitato fin dai Messapi, vitale durante il Medioevo, nonostante le distruzioni e gli sconvolgimenti, di profonda influenza greca, attraversato da San Giuseppe da Copertino e giunto fino a noi, oggi, ricolmo di cultura.

Facciamo una passeggiata fra i tesori di questa terra, cuore antico del Salento. Poggiardo ha oggi assunto la qualifica di Comune, rispetto alla frazione Vaste, ma fra i due centri non c’è alcuna differenza di valore, vista la matrice unica.

poggiardo

La chiesa matrice di San Salvatore risale addirittura al 1300, conserva importanti tesori artistici, altari barocchi e tele preziose.

poggiardo

Chiesa matrice di San Salvatore, interni.

IMG_3018

poggiardo

Altare di San Giuseppe di Copertino, compatrono della città.

san giuseppe da copertino

La visita delle spoglie di San Giuseppe a Poggiardo, il 22-3-2013

poggiardo

Chiesa matrice di San Salvatore, interni.

poggiardo

Chiesa matrice di San Salvatore, interni.

IMG_3025

Chiesa matrice di San Salvatore, interni.

IMG_3028

Chiesa matrice di San Salvatore, interni.

IMG_3029

La cripta di Santa Maria degli Angeli fu scoperta nel 1929, in grave stato di abbandono. Gli affreschi, capolavori d’epoca bizantina, furono asportati per essere messi in salvo nell’attuale Museo degli affreschi, nel cuore della città.

IMG_4548

Museo degli affreschi S.Maria degli Angeli

IMG_4549

Museo degli affreschi S.Maria degli Angeli

IMG_4550

Museo degli affreschi S.Maria degli Angeli

IMG_4552

Museo degli affreschi S.Maria degli Angeli

IMG_4556

Museo degli affreschi S.Maria degli Angeli

poggiardo

Museo degli affreschi S.Maria degli Angeli

IMG_4562

Museo degli affreschi S.Maria degli Angeli

IMG_4563

Museo degli affreschi S.Maria degli Angeli

IMG_0577

Siamo ora nel cimitero di Poggiardo, dove si erge una costruzione assai singolare. E’ nota come la Madonna della Grotta. C’è un ipogeo, voltato, una torre, fortificata, una chiesa…

Chiesa Madonna della Grotta a Poggiardo

Siamo all’interno della chiesa, posta sotto la torre.

 

IMG_0558

Affreschi seicenteschi. Qui, i Santi Medici…

 

IMG_0559

…un santo pellegrino…

 

IMG_0564

…Santa Lucia…

 

IMG_0565

…e l’altare, posto in fondo alla scalinata d’accesso.

 

IMG_0568

L’ovale dell’altare presenta una Madonna orante.

 

IMG_0569

Dietro l’altare si accede ad un grande vano scavato nella roccia, non ben definito.

 

IMG_0572

IMG_0574

Siamo ora a Vaste. Il suo primo insediamento risale addirittura all’Età del Bronzo. Poi, venne la città messapica, presumibilmente attorno al 600 a.C. molto importante, per via della posizione che occupava nel cuore del Salento. Subì purtroppo varie distruzioni ad opera dei popoli barbari, ma poi rinacque sotto i Normanni.

IMG_3033

Chiesa matrice Santa Maria delle Grazie

IMG_3034

Chiesa matrice Santa Maria delle Grazie, interni.

IMG_3036

Questa chiesa risale al 1500, anche se fu ricostruita quasi totalmente 200 anni dopo, subendo gli influssi tardo barocchi e rococò.

IMG_3038

Anche Vaste conserva importantissime testimonianze altomedievali, come la chiesa rupestre dei Santi Stefani (chiamata così per via di una triplice raffigurazione del Santo), i cui affreschi risalgono all’anno Mille, ma il cui scavo viene qualche secolo prima.

IMG_4547

IMG_4516

Chiesa rupestre dei Santi Stefani, interni.

IMG_4520

Chiesa rupestre dei Santi Stefani, interni.

IMG_4526

Chiesa rupestre dei Santi Stefani, interni.

IMG_4530

Chiesa rupestre dei Santi Stefani, interni.

IMG_4531

Chiesa rupestre dei Santi Stefani, interni.

IMG_4542

Chiesa rupestre dei Santi Stefani, interni.

Nei pressi di questa chiesa, in uno scenario campestre di poetica bellezza, si estende il Parco Archeologico di Vaste, dotato anche di un Museo, che ospita una ricostruzione delle famose cariatidi dell’Ipogeo scoperto durante il 1800 (dobbiamo al grand’uomo Sigismondo Castromediano le prime notizie su questo grandioso complesso d’epoca messapica), che conclude con l’esposizione presente nel Palazzo Baronale l’importante raccolta di reperti sulla storia della città.

IMG_7067

Le Cariatidi

IMG_0324

Museo di Vaste

IMG_0335

Per chi è interessato alla città messapica di Vaste, consigliamo di dare uno sguardo anche al celebre Cisternale di Vitigliano, che forse ne faceva parte integrante.

IMG_0349

Museo di Vaste, sepolture di guerrieri

IMG_7066

Cippi e iscrizioni sono stati ritrovati in gran quantità a Vaste

IMG_7031

Ricostruzione di una macchina da assedio, nel parco archeologico

IMG_7021

La necropoli altomedievale, e sullo sfondo il perimetro della basilica paleocristiana

IMG_7025

IMG_7030

I resti di una delle porta della città messapica

grotta delle meraviglie

Questo territorio nasconde delle importantissime grotte naturali, alcune abitate anche durante l’epoca preistorica, che stanno cominciando a restituire le prime informazioni sugli antichi abitatori della zona…

IMG_9969

grotta la tana

…la suggestione di questi ambienti lascia davvero di stucco!

grotta

Una visita in questo territorio suggestivo, che custodisce ancora frammenti di vita, anche quotidiana, ricca di suggestioni del passato, restituirà a qualunque visitatore il sapore intenso di un Salento da vivere.

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini di Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente.

Tra Poggiardo e Vaste

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.