L’antica Masseria Brancati a Ostuni

C’è un luogo, ai piedi di Ostuni, dove il tempo si è fermato, e le sue lancette continuano a scorrere con l’orologio delle antiche e laboriose genti di Terra d’Otranto, armate di spirito intraprendente, amore per la terra, rispetto della loro storia. Si, perché qui, a Masseria Brancati, le tracce di frequentazione umana spaziano per migliaia di anni, ininterrottamente, dal Paleolitico fino a oggi.

Un lungo racconto a cui non basterebbe un solo articolo, e che solo una visita di persona potrebbe dare giustizia!

masseria brancati a ostuni 1

Ci troviamo in mezzo alla piana degli ulivi millenari di Ostuni, protetta da severe leggi fin dai tempi di Federico II di Svevia. Qui, ci sono tracce di insediamenti stabili che risalgono al periodo Romano, ai cui tempi risale il frantoio più antico della masseria. Un ambiente ipogeo, mentre per le prime strutture epigee bisogna risalire al X-XI secolo.

masseria brancati a ostuni 2

Lo sviluppo più massiccio dell’insediamento lo si deve all’arrivo della nobile famiglia veneta dei Brancati, arrivati in Ostuni nel Quattrocento per acquistare oliveti e produrre olio di oliva, il fiorente mercato che pose la Terra d’Otranto nella condizione di esportare verso il nord Europa la grande quantità di olio che serviva ad illuminare le corti e i palazzi del continente.

masseria brancati a ostuni 3

Nel cuore della masseria si erge la settecentesca cappella fatta erigere dalla famiglia Piscopo nel 1768, al cui interno si trova perfettamente conservato l’altare in pietra gentile in stile rococò.

masseria brancati a ostuni 4

Qui, tutto è rimasto genuino, la famiglia Rodio è succeduta agli inizi del 1800 alla famiglia Piscopo nel possesso della masseria ed ha provveduto nel 1880 a realizzare un nuovo frantoio, con macine ancora in perfetto stato di conservazione, che oggi ospita un interessante museo della civiltà contadina. E continua nella preziosa opera di conservazione della memoria.

masseria brancati a ostuni 5

Cominciamo la visita del “motore” dell’antica masseria, il frantoio. Anzi, ve ne sono molti di più!

masseria brancati a ostuni 6

Da questa discesa, visitiamo quello che si apre nella parte centrale della masseria, e che occupa sicuramente quella che migliaia di anni fa fu una grotta naturale, abitata già nel Paleolitico…

masseria brancati a ostuni 7

…riadattata nel corso dei secoli, ampliata, scavata, eretta a “tempio” del lavoro dei contadini…

masseria brancati a ostuni 8

masseria brancati a ostuni 9

masseria brancati a ostuni 10

Appena fuori dal recinto comincia un altro viaggio, ancora più suggestivo…

masseria brancati a ostuni 11

… salta agli occhi un grande scavo, sulle cui reali funzioni in un primo momento ci si smarrisce. Si trova sotto un terreno che nelle giornate alluvionali lo riduce ad una cisterna inutilizzabile, quindi sembrerebbe un tentativo di costruzione di un nuovo frantoio, poi fallito, appunto, per questo inconveniente.

masseria brancati a ostuni 12

Qui, siamo nel frantoio più antico, quello che ci riporta ad età Romana. E’ molto diverso dai classici ambienti che siamo abituati a vedere da queste parti. Questo, non presenta stalle per le bestie. Quindi lascia supporre una diversa organizzazione del lavoro, di uomini e animali.

masseria brancati a ostuni 13

masseria brancati a ostuni 14

Presenta anche altri elementi architettonici differenti…

masseria brancati a ostuni 15

…e si sviluppa all’interno di una cavità di lunghezza impressionante…

masseria brancati a ostuni 16

masseria brancati a ostuni 17

La testimonianza del periodo Paleolitico viene data da un grandissimo numero di selci, che affiorano a livello del terreno, ovunque, praticamente ci si inciampa sopra. Molte sono solo frammenti, ma chissà che cosa potrebbe restituire questo terreno se indagato archeologicamente.

masseria brancati a ostuni 18

E’ qui sotto che Corrado Rodio mi declama il suo amore per questi ambienti, il lavoro, la vita che qui si svolgeva…

masseria brancati a ostuni 19

masseria brancati a ostuni 20

masseria brancati a ostuni 21

Corrado mi mostra anche altri frammenti capitatigli sotto le scarpe, fra il suo andare e venire nei terreni della sua masseria…

masseria brancati a ostuni 22

…ci sono tracce di ogni tipo…

masseria brancati a ostuni 23

…non mancano le classiche pipe dei frantoiani, che personalmente ho già visto in parecchi altri frantoi salentini…

masseria brancati a ostuni 24

Altri scorci…

masseria brancati a ostuni 25

…l’angolo dell’antico forno per il pane…

masseria brancati a ostuni 26

…la strada lastricata che ancora oggi si intravede, all’uscita della masseria…

masseria brancati a ostuni 27

…una stalla…

masseria brancati a ostuni 28

…l’ultimo frantoio, quello che si diceva, del XIX secolo…

masseria brancati a ostuni 29

…e tanti oggetti e attrezzi del tempo che fu.

masseria brancati a ostuni 30

Corrado mi mostra infine i meravigliosi olivi bimillenari attorno alla masseria. Con la voce che gli trema, li ritrova identici, nella descrizione, nella impostazione, tramandata dallo storico latino Lucio Giunio Moderato Columella (4-70 d.C.)… sono alberi piantati in epoca Romana!…

masseria brancati a ostuni 31

…piante meravigliose, ancora produttive, testimoni di centinaia di generazioni… Corrado continua ancora oggi a produrre un olio squisito, da veri intenditori, sano, biologico…

masseria brancati a ostuni 32

E’ qui che ritroviamo il “Grande Vecchio”… l’albero patriarca della piana dei millenari… talmente anziano da essere riuscito a girarsi su se stesso tre volte… ma ancora produttivo!

masseria brancati a ostuni 33

Davanti a questa meraviglia della resistenza della vita, pensavo alla serenità che ispira ancora questo tratto di terra…

masseria brancati a ostuni 34

…un luogo certamente baciato dalla natura, condizione ideale certamente per protendersi verso il cielo…

masseria brancati a ostuni 35

… una visita in questi luoghi lascia questa sensazione, dentro. Molto, dentro.

masseria brancati a ostuni 36

(Ringrazio l’amico Corrado Rodio, per la mattinata dedicataci, sottraendo tempo al lavoro nella sua masseria-agriturismo, perché come mi ha detto lui, “la vita non è solo lavoro”! E invito gli amanti della Natura e delle Tradizioni a fare tappa in questo luogo. Anche gli appassionati di Archeologia, perché molto non ho scritto di quanto ancora nasconde questo luogo straordinario!)

olivo millenario

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini di Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente.

L’antica Masseria Brancati a Ostuni

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.