La Madonna della Neve a Galugnano

Galugnano delle meraviglie, piccolo borgo incantato, sempre sorprende ad ogni visita. Questa frazione di San Donato di Lecce vanta un territorio ricchissimo di storia, natura e cultura, e pur essendo a poca distanza dal capoluogo la vita scorre qui con i ritmi lenti delle stagioni a cui il Salento era abituato prima dell’età moderna.

Fra palazzi nobiliari, chiese, menhir, musei della civiltà contadina, pagghiare caratteristiche, spicca appena fuori il borgo, fra le ridenti campagne della Valle della Cupa, uno scorcio di medioevo rimasto quasi intatto fino ai nostri giorni. La piccola chiesa della Madonna della Neve…

galugnano

Il suo campanile si scorge appena voltato l’angolo di questa piccola e stretta strada di campagna…

galugnano

Le sue caratteristiche architettoniche collocano subito questo monumento all’età romanica che fece fiorire in tutta la Puglia fulgide chiese e cattedrali, a cavallo fra XII e XIII secolo…

galugnano

Non si hanno certezze circa la data di costruzione di questa chiesa, ma gli studiosi possono ragionevolmente supporre che nel 1300 già esistesse…

chiesa della Madonna della neve

Entrando in questo ambiente, raccolto, silenzioso, immerso in un’atmosfera serena e campestre, non si può che restare affascinati. Un tempo tutte le pareti erano affrescate, ma sono rimaste ancora importanti tracce degli antichi soggetti, sicuramente risalenti agli anni in cui anche in altre chiese storiche del Salento si effettuavano grandi decorazioni, tra la fine del 1300 e gli inizi del 1400…

collage

Ai paragoni sopra, aggiungerei l’immagine di una santa con turbante, molto affascinante, che si trova identica sia in questa chiesa che in quella della Madonna dell’Idri (Nociglia)…

Qui sopra vediamo appunto il personaggio di Nociglia…

…e qui sopra, siamo tornati in questa chiesa. Cambia solo l’espressione…

galugnano

I primi affreschi che si incontrano dopo l’ingresso, sulla sinistra, sono quelli della contro facciata…

galugnano

IMG_9289

Sopra si nota l’antico nome della chiesa, dedicata alla Madonna “de li Pisanei”, una denominazione ancora non del tutto chiara…

IMG_9291

In un angolo campeggia San Giovanni Battista…

IMG_9293

E qui dovremmo essere davanti a Santa Caterina d’Alessandria, caratterizzata dalla ruota con cui fu martirizzata…

IMG_9295

Bello l’affresco di San Francesco da Paola. Nei riquadri si notano anche alcuni momenti della sua esistenza, compreso il miracolo del passaggio attraverso il fuoco…

IMG_9300

Non manca Sant’Antonio di Padova…

…ripreso con accanto alcune scene che riguardano la sua vita…

…affreschi che sembrano più tardi dei precedenti, come periodo di realizzazione.

IMG_9343

Qui sopra, Santa Lucia, martirizzata con la privazione dei suoi occhi.

IMG_9303

L’attuale altare centrale, frutto senz’altro di successivi rimaneggiamenti.

IMG_9304

IMG_9350

Sulle sue pareti non mancano i graffiti. Ci sono stemmi nobiliari, che testimoniano il passaggio di gente importante. Ma anche segni non facilmente decifrabili, come l’omino della foto successiva…

IMG_9368

galugnano

Un luogo dove il tempo sembra essersi davvero fermato!

(Consiglio per chi voglia approfondire gli studi di Sergio Ortese, al riguardo)

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it  

La Madonna della Neve a Galugnano

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.