La chiesa di S. Maria di Gallana a Oria

Oria, splendida città di arte e storia, nasconde fra le sue amene campagne altre meraviglie, per il visitatore che non si fosse saziato del suo centro storico, il castello e via dicendo. A pochi chilometri di distanza, infatti, lungo una via che porta a Latiano, si incontra la chiesa di Santa Maria di Gallana. Una delle più antiche di Puglia, gli storici infatti la datano fra VII e VIII secolo d.C.

Rientra nella abbastanza ampia cerchia delle chiese a cupola pugliesi, infatti ne presenta due, allineate in asse, che sovrastano un’unica navata, preceduta da un vestibolo sopraelevato rispetto al piano di calpestio interno. In origine vi erano forse tre cupole in asse.

La chiesa di Santa Maria di Gallana a Oria

Le fonti tradizionali circa le origini di questa chiesa sfociano veramente nella leggenda, citando personaggi della “Canzone di Orlando”, i grandi poemi cavallereschi medievali…

La chiesa di Santa Maria di Gallana a Oria

…in realtà, anche tenuto conto delle tecniche costruttive ed i materiali impiegati, siamo davanti ad una chiesa bizantina.

3

13501902_954263614670867_7236642053761650990_n

Sopra, particolare della parete laterale esterna. L’altro lato pare custodisca un battistero…

13516737_954263564670872_4846762015013265222_n

13576736_954270204670208_6658405432294051128_o

 

Il sito però è stato interessato da un insediamento d’epoca romana (la Gens Gerellana da cui prende probabilmente il nome), ed in effetti, nella campagna intorno si possono notare diversi elementi architettonici riutilizzati per motivi agricoli.

13537667_954263484670880_5083142536982070425_n

La chiesa di Santa Maria di Gallana a Oria

All’interno, fra le altre particolarità, si può notare un bellissimo presepe, opera di Nuzzo Barba, pregevole artista gallipolino che operò a cavallo fra 1400 e 1500. Qui ne vediamo una delle sue opere, che spesso realizzava in pietra policroma e arte finissima…

La chiesa di Santa Maria di Gallana a Oria

6

E qui sopra notiamo un’altra traccia del passato d’epoca romana di questo sito: un concio sul quale sembra graffito un gioco romano. La pietra è stata riutilizzata nella costruzione di questa chiesa.

La chiesa di Santa Maria di Gallana a Oria

Poi, gli affreschi… purtroppo scalpellati, in parte distrutti, che rivelano comunque un’arte pregevole… qui sopra, una Dormitio Virgins, il momento in cui la Madonna muore…

La chiesa di Santa Maria di Gallana a Oria

Qui sopra siamo nel catino absidale…

La chiesa di Santa Maria di Gallana a Oria

…sul quale svetta una delle due cupole a tholos, la classica architettura da cui i trulli hanno replicato all’infinito la copertura.

La chiesa di Santa Maria di Gallana a Oria

La chiesa di Santa Maria di Gallana a Oria

12

13

14

15

Sulle pareti della chiesa vi sono decine e decine di “messaggi” lasciati nei secoli più svariati dai pellegrini che, sempre numerosi sono passati da qui.

16

Visuale della seconda cupola…

17

18

Una visita in questo luogo, che conserva fra l’altro sulla sua destra una struttura circolare che in origine doveva essere un battistero, non mancherà di suscitare interesse. Per i particolari vi rimando ad un pregevole saggio. Per la città di Oria, invece, non finirebbero mai i reportage! Ci torneremo presto!

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini di Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente.

La chiesa di Santa Maria di Gallana a Oria

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.