La Basilica di San Nicola a Bari

La basilica di San Nicola, a Bari, è uno dei grandi esempi di quello stile artistico originale che sui manuali storici viene denominato come Romanico Pugliese, e che nacque dopo l’anno Mille, appunto, in Puglia. Fu costruita a partire dal 1087, per accogliere il corpo di San Nicola di Myra, che audaci e intraprendenti marinai baresi andarono a prelevare dalla Licia. Sorge a pochi metri dal mare, nell’area bizantina della città.

Intorno ad essa si sviluppò la nuova città normanna, che da quel momento in poi cominciò ad assumere sempre maggiore importanza nel panorama regionale.

basilica di san nicola di bari 1

La facciata è semplice ed austera, i suoi tre portali sono riccamente decorati da sculture simboliche…

basilica di san nicola di bari 2

…ai lati di quello frontale, ci sono i classici tori-guardiani…

basilica di san nicola di bari 3

…mentre sui fregi di uno laterale, sbirciamo in alto anche quella che sembrerebbe la sirena a due code, figura simbolo della cultura medievale…

basilica di san nicola di bari 4

basilica di san nicola di bari 5

L’interno è ampio e maestoso, sormontato da archi, e coperto da grande soffitto ligneo…

basilica di san nicola di bari 6

Una volta entrati, sulla destra si apre la cappella delle Reliquie, posta all’interno della torre campanaria. Custodisce reliquie di vari Santi (ad esempio, Vincenzo M. e Tommaso Apostolo), documentate a partire dal 1102. Bari, infatti, durante sopratutto la Prima Crociata si arricchì anche di reliquie che furono oggetto di continui pellegrinaggi, come ad esempio il legno della Croce di Cristo.

basilica di san nicola di bari 7

La cripta, sorretta da colonne e capitelli di vario stile, si apre sotto la zona dell’altare centrale…

basilica di san nicola di bari 8

…custodisce le spoglie di San Nicola di Myra…

basilica di san nicola di bari 9

…continuamente visitata da turisti e pellegrini, da fedeli che giungono anche dalla Russia, in ogni periodo dell’anno…

basilica di san nicola di bari 10

basilica di san nicola di bari 11

Qui sotto, sembra di stare in un angolo del Vicino Oriente. Una piccola eredità della Costantinopoli prima dell’arrivo dei Turchi, uno scrigno di Cristianità Ortodossa.

basilica di san nicola di bari 12

Sempre nella cripta, in un angolo è custodita la “colonna miracolosa”, la cui leggenda è documentata per la prima volta nel 1359 nel testamento del fiorentino Niccolò Acciaiuoli. In una delle leggende ad essa legata, ovviamente ammantata di fantasia, si vuole che San Nicola, a Roma, spingesse questa colonna nel Tevere, e che da sola sarebbe finita a Myra. Mentre si costruiva la cripta, alcuni marinai la videro nelle acque di Bari, senza che riuscissero a prenderla. La notte della reposizione delle reliquie, il popolo la vide portare qui da due angeli, mentre le campane suonavano a festa.

basilica di san nicola di bari 13

basilica di san nicola di bari 14

basilica di san nicola di bari 15

basilica di san nicola di bari 16

L’interno della basilica è monumentale… presso l’altare maggiore, nell’abside destra, restano alcuni affreschi del 1300…

basilica di san nicola di bari 17

Pare che il ciborio soprastante l’altare sia il più antico di Puglia, risalente a prima del 1150. Quattro colonne di marmo antico, le antistanti in breccia rossa, le posteriori in breccia viola, sostengono un baldacchino assai elaborato.

basilica di san nicola di bari 18

basilica di san nicola di bari 19

Una visita in questo scrigno d’arte e di fede non mancherà di appassionare qualsiasi visitatore. Quanto qui riportato e illustrato è solo un assaggio!

 

 

 

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non userà mai banner pubblicitari, si basa solo sul mio impegno personale e su alcuni reportage che mi donano gli amici, tutti i costi vivi sono a mio carico (spostamenti fra le città del territorio salentino e italiano, spese di gestione del sito e per il dominio concesso da Aruba). Se lo avete apprezzato e ritenete di potermi dare una mano a produrre sempre nuovi reportage, mi farà piacere se acquisterete i miei romanzi. Il Folle lo trovate su Amazon (clicca qui), mentre Tsunami lento in alcune librerie (clicca qui) anche in versione inglese (su Amazon), oppure, anche tutti gli altri miei titoli, a richiesta alla mia mail: sandrolento@gmail.com. Tutto ciò che compare sul sito, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it

La Basilica di San Nicola a Bari

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.