Alla scoperta delle meraviglie della Cina

Un viaggio veramente straordinario che facciamo questa volta, seguendo la nostra personale sirena della conoscenza in giro per il mondo, assieme a Toan Hoang, che ci accompagna fra alcune delle più affascinanti meraviglie della Cina. Che resistono ai secoli, ed oggi finalmente stanno diventando meta sempre più frequente di visitatori da ogni dove, strabiliati dalla monumentalità!

Cominciamo dalle Grotte di Longmen, un autentico capolavoro dell’arte della scultura!

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

Si tratta di un sistema di grotte fra i più famosi di tutta la Cina, che fanno da corona ad un tempio buddista scavato nella roccia, vicino al fiume, a sud della città di Luoyang, provincia di Henan. Il nome cinese, 龍門石窟, letteralmente significa grotte della porta del drago).

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

Fra grotte e nicchie si contano quasi 2350 cavità ed un numero infinito quasi di rappresentazioni del Buddha, che svariano dalle dimensioni di un pollice fino a 17 metri!

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

Il complesso si estende per 1 km lungo il fiume, e si può ben dire che si tratta di una delle migliori rappresentazioni per l’arte del Buddhismo in Cina.

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

La grandiosa opera fu iniziata nel 493 e durò per più di 400 anni.

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

Più della metà delle caverne risale alla dinastia Tang, un terzo alla dinastia Wei e il 10% ad altri periodi. Nella grotta-tempio vi sono le statue più alte in assoluto, che raffigurano Buddha e i suoi discepoli.

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

Questa veduta è veramente impressionante!

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

Continuando questo incredibile viaggio rupestre, scopriamo un altro luogo legato indissolubilmente alla figura del Buddha…

14021665_332005113810565_4304914376773609860_n

… siamo nella provincia del Sichuan… in un’altra zona incantevole, attraversata da un grande fiume…

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

… al cospetto del Buddha gigante di Leshan (in cinese: 樂山大佛, Lèshān Dàfó) … la più grande statua di pietra del Buddha esistente al mondo!

14195204_332014200476323_6383292736338725131_o

E’ scolpito nella roccia proprio nel punto in cui confluiscono i fiumi Minjiang, Dadu e Qingyi, non lontano dalla città di Leshan.

14206013_332013330476410_6688487595119737388_o

La costruzione della statua monumentale cominciò nel 713, per opera di un monaco cinese di nome Haitong…

14207736_332013497143060_6171967459994920154_o

… la sua speranza era che il Buddha avrebbe calmato le acque impetuose dei fiumi, causa di gravi problemi per le imbarcazioni che dovevano attraversare.

14207776_332013300476413_7516697908319682607_o

Secondo la tradizione, quando i fondi per la costruzione della statua stavano scarseggiando il monaco si cavò addirittura i suoi occhi per provare la buone intenzioni del suo animo.

14212037_332005010477242_8357622707304129326_n

La statua vide il suo completamento 90 anni dopo, ad opera dei suoi discepoli. Pare che l’enorme massa di roccia rimossa per la costruzione dell’opera e depositata nei fiumi ai piedi della statua abbia effettivamente alterato il corso delle acque, col risultato che realmente la navigazione divenne più sicura!

14241433_332013383809738_5229280021427966809_o

Dal 1996, l’area fa parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. La statua è alta 71 metri, le spalle sono larghe 28 metri: una vera montagna!

14241432_332014273809649_741009480758434261_o

Un motto locale dice che “la montagna è un Buddha e il Buddha è una montagna”: a ben guardare, la catena montuosa alle spalle del colosso somiglia molto alle forme di un Buddha dormiente! Grazie a Toan Hoang, per la cortesia accordataci nel pubblicare le foto e le notizie, prese dalla sua pagina Facebook. Tutti gli amanti di storia e arte ringraziano assieme a me!

 

 

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non userà mai banner pubblicitari, si basa solo sul mio impegno personale e su alcuni reportage che mi donano gli amici, tutti i costi vivi sono a mio carico (spostamenti fra le città del territorio salentino e italiano, spese di gestione del sito e per il dominio concesso da Aruba). Se lo avete apprezzato e ritenete di potermi dare una mano a produrre sempre nuovi reportage, mi farà piacere se acquisterete i miei romanzi. Il Folle lo trovate su Amazon (clicca qui), mentre Tsunami lento in alcune librerie (clicca qui) anche in versione inglese (su Amazon), oppure, anche tutti gli altri miei titoli, a richiesta alla mia mail: sandrolento@gmail.com. Tutto ciò che compare sul sito, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it

Alla scoperta delle meraviglie della Cina

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.