Otranto, i luoghi della Preistoria

E’ nato a Otranto un meraviglioso museo archeologico, una mostra permanente dal titolo “I luoghi della Preistoria. Porto Badisco e la Grotta dei Cervi”. Situata nelle sale del castello aragonese, essa proietta il visitatore in un mondo che dal secolo scorso era precluso a storici e appassionati: quello che si è schiuso con la clamorosa scoperta della grotta di Badisco, nel febbraio del 1970.

Il percorso si snoda lungo una serie di sei sale, al cui interno si potrà provare persino la suggestiva (è dir poco!) esperienza di un ingresso virtuale nella Grotta dei Cervi attraverso una visione in 3D con gli appositi occhiali.

otranto i luoghi della preistoria 1

L’esposizione regala la visione inedita di circa 250 reperti archeologici selezionati dagli scavi del 1970-1971 della Soprintendenza Archeologica.

otranto i luoghi della preistoria 2

Il progetto di allestimento (il primo nucleo del Museo Civico di Otranto) è stato curato dal Comune di Otranto e dalla Soprintendenza Archeologica, in collaborazione con l’Università del Salento.

otranto i luoghi della preistoria 3

otranto i luoghi della preistoria 4

Il viaggio fra le vetrine di questa esposizione provoca un turbinio di interesse, per via dei tanti reperti, molti dei quali conservatisi in ottimo stato.

otranto i luoghi della preistoria 5

otranto i luoghi della preistoria 6

otranto i luoghi della preistoria 7

otranto i luoghi della preistoria 8

otranto i luoghi della preistoria 9

otranto i luoghi della preistoria 10

otranto i luoghi della preistoria 11

Come è noto, la Grotta dei Cervi è luogo che per la delicatezza dei pittogrammi in essa realizzati (6000 anni fa) rimarrà sempre precluso alle visite turistiche, perciò questa passeggiata acquisisce così tanto valore.

otranto i luoghi della preistoria 12

Questi oggetti sono la “vita” dei nostri progenitori, migliaia di anni fa.

otranto i luoghi della preistoria 13

otranto i luoghi della preistoria 14

otranto i luoghi della preistoria 15

Questa immagine è forse la più rappresentativa: il volto figurato dipinto della Divinità Madre. Da un orlo di vaso del VI millennio a.C.

otranto i luoghi della preistoria 16

otranto i luoghi della preistoria 17

Qui sopra, la pintadera, il timbro utilizzato per dipingersi il corpo (V millennio a.C.)

otranto i luoghi della preistoria 18

Questo viso di donna mi ha catturato per molto tempo…

otranto i luoghi della preistoria 19

…qui sopra, un altro timbro: se ne sono trovati di diversi tipi, col disegno a spirale o a meandri.

otranto i luoghi della preistoria 20

La spirale è un motivo ricorrente a Badisco, anche nei pittogrammi.

otranto i luoghi della preistoria 21

otranto i luoghi della preistoria 22

otranto i luoghi della preistoria 23

otranto i luoghi della preistoria 24

otranto i luoghi della preistoria 25

Enorme la quantità di punte di frecce, raschiatoi, pietre da lavoro trovate in grotta, oltre alle ceramiche. Di cui sorprende la varietà e la fantasia nella decorazione… questa gente aveva un proprio stile, una propria cultura.

otranto i luoghi della preistoria 26

Una sala è dedicata alla recente scoperta dell’abitato fortificato dell’età del bronzo di Portorusso (Badisco, 1600-1400 a.C. circa).

otranto i luoghi della preistoria 27

Anche da qui è copiosa la messe di reperti e informazioni raccolte.

otranto i luoghi della preistoria 28

otranto i luoghi della preistoria 29

Interessante questa statuetta, rinvenuta presso i Laghi Alimini. Risale al tardo Paleolitico (10000 anni fa) ed è fatta in osso.

otranto i luoghi della preistoria 30

Accanto ad essa, numerosi strumenti litici.

otranto i luoghi della preistoria 31

otranto i luoghi della preistoria 32

Ma le sale dedicate alla Grotta dei Cervi mi intrigano sempre di più, invitano a tornare, i particolari da osservare sono tantissimi. Qui sopra (10), placchetta per l’estrazione di vaghi in osso (VI-IV millennio a.C.)…

otranto i luoghi della preistoria 33

…punteruoli in osso, sempre dello stesso periodo…

otranto i luoghi della preistoria 34

…al quale si riferisce anche questo triton, una conchiglia utilizzata come strumento sonoro.

otranto i luoghi della preistoria 35

Anellone in pietra, spillone e accetta in bronzo (V-II millennio a.C.)

otranto i luoghi della preistoria 36

…una lucerna neolitica…

otranto i luoghi della preistoria 37

…e dei manici di scodelle, di tipo antropomorfo (VI-V millennio a.C.)

otranto i luoghi della preistoria 38

otranto i luoghi della preistoria 39

otranto i luoghi della preistoria 40

Quello che avete visto è solo un piccolo assaggio! Consiglio a chiunque una visita al Castello di Otranto, l’esperienza che ne ricaverà non potrà che arricchirlo umanamente e culturalmente.

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini di Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente.

Otranto, i Luoghi della Preistoria

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.