Lo scrigno nascosto di Campi Salentina

Nel nostro viaggio nel territorio di Campi Salentina abbiamo già documentato le sue meraviglie storiche e architettoniche… tranne una! Perché questo luogo non è facilmente accessibile, se non in poche occasioni che, disseminate nel corso dell’anno, il viaggiatore di passaggio facilmente perde: stiamo parlando della bellissima chiesa di Sant’Oronzo!

E’ un vero e proprio capolavoro barocco, costruito fra gli anni 1662-1670, fu voluto dal vescovo di Lecce, Luigi Pappacoda, dopo che gli abitanti della cittadina avevano deciso di affidarsi al Santo come protettore di Campi.

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-1

Era il secolo, infatti, in cui il Salento scampò miracolosamente al flagello della peste, e molte città giurarono che il merito stava nella protezione accordata da Oronzo. La chiesa esternamente è semplice ma allo stesso tempo elegante. Entrando, si spalanca subito alla vista la meraviglia dell’altare centrale…

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-2

…dedicata al santo, anche la tela d’altare, cui si attribuiscono poteri miracolosi. E’ opera del pittore Carlo Rosa (artista bitontino, che operò anche a Napoli e Roma), raffigura Sant’Oronzo che protegge le città di Campi e Lecce. Intorno al 1737 l’altare fu completamente rifatto e adornato da ricche sculture policrome in pietra leccese. Le colonne splendidamente scolpite, sono sormontate dalle sontuose statue di San Fortunato e San Giusto…

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-3

…bellissimo anche il pavimento, interamente ricoperto da maioliche…

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-4

Pregevoli anche gli altari laterali…

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-5

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-6

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-7

Sulle porte laterali della sagrestia da segnalare le statue di Santa Irene e Santa Monica…

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-8

Statue, putti oranti e festoni di fiori e frutta, ricoperti in oro zecchino, rappresentano un significativo esempio dell’architettura decorativa sacra del barocco leccese, che anche qui lasciò un classico del suo repertorio di Terra d’Otranto!

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-9

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-10

Due ovali appesi sulle pareti laterali custodiscono altre tele…

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-11

…sopra una delle quali si rivede il Santo, che protegge la sua città…

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-12

Una statua della Trinità, col Padre che sorregge il Figlio Crocifisso, accompagnato dalla colomba simboleggiante lo Spirito Santo…

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-13

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-14

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-15

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-16

chiesa-di-santo-oronzo-a-campi-salentina-17

Fino a qualche anno fa la chiesa conservava una seicentesca e bellissima statua di Sant’Oronzo in argento, di scuola napoletana, portata in processione in occasione dei festeggiamenti per il co-patrono della città. La statua, cui la gente attribuiva anche poteri miracolosi, venne trafugata e mai più ritrovata. Resta il suo scrigno, un piccolo e meraviglioso tempio che invito chiunque a visitare.

 

 

 

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non userà mai banner pubblicitari, si basa solo sul mio impegno personale e su alcuni reportage che mi donano gli amici, tutti i costi vivi sono a mio carico (spostamenti fra le città del territorio salentino e italiano, spese di gestione del sito e per il dominio concesso da Aruba). Se lo avete apprezzato e ritenete di potermi dare una mano a produrre sempre nuovi reportage, mi farà piacere se acquisterete i miei romanzi. Il Folle lo trovate su Amazon (clicca qui), mentre Tsunami lento in alcune librerie (clicca qui) anche in versione inglese (su Amazon), oppure, anche tutti gli altri miei titoli, a richiesta alla mia mail: sandrolento@gmail.com. Tutto ciò che compare sul sito, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it

seguici-su-FB

Lo scrigno nascosto di Campi Salentina

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.