Le meraviglie di Masseria Jesce ad Altamura

Su un’ampia ansa collinare della Murgia Catena, appena dopo la lama Pisciulo ed una cava di tufo, sulla via Appia Antica, dove da secoli, ed è accertato sicuramente anche nel medioevo, esisteva un’antica stazione di posta e di cambio di cavalli romana, i cui stalli sono ben visibili nei due grandi ipogei sotterranei, venne realizzato in due fasi un palazzetto fortificato di sorveglianza

e di attività per una vasta azienda agricola. Probabilmente successivo alle stalle e forse coevo alla cripta sotterranea, un intervento si ritiene fosse quello di una torre normanna (di cui rimane solo la base) costruita forse per la guarnigione a guardia e difesa della stazione di posta …

masseria jesce 0

masseria jesce 1

masseria jesce 2

masseria jesce 3

… in seguito, nel XVI secolo, venne costruito il palazzetto fortificato, a forma di nave, dell’azienda agricola .

masseria jesce 4

masseria jesce 5

Il palazzetto presenta oggi ambienti articolati su due piani. Le superfici del piano terra, destinate a stalle e a depositi degli attrezzi agricoli, sono dislocate su diversi livelli di quota in funzione dei notevoli dislivelli del terreno, mentre gli ambienti del piano nobile, destinati a uso abitativo, presentano ampi locali tra cui un salone con volta lunettata.

masseria jesce 6

masseria jesce 7

Sul leggero pendio davanti alla masseria, sul lato verso la strada principale, si può ammirare una chiesa rupestre dalle pareti interamente affrescate.

masseria jesce 8

La pianta presenta una navata principale con un piccolo slargo a destra ed un braccio cappella-transetto a sinistra dell’abside.

masseria jesce 9

Si accede alla chiesa tramite un dromos scavato nel basso crinale che si conclude con l’ingresso, realizzato nel XVI secolo, in una facciata quasi quadrata costituita da blocchi squadrati di tufo, recante in alto una edicola dove si trovava probabilmente la statua dell’arcangelo Michele.

masseria jesce 10

Si entra in chiesa dall’ingresso della navata centrale costruita nel XVI secolo allargando la preesistente navata medioevale e creando una perfetta volta a botte decorata da affreschi tardorinascimentali.

masseria jesce 11

Si è venuto così a creare un doppio ciclo di immagini realizzato in tempi diversi. La cripta originale era probabilmente dedicata a San Michele Arcangelo e all’interno presenta affreschi più antichi , in vago stile bizantineggiante, raffiguranti santi, vescovi e una Deesis.

masseria jesce 12

masseria jesce 13

masseria jesce 14

masseria jesce 15

masseria jesce 16

masseria jesce 17

masseria jesce 18

masseria jesce 19

masseria jesce 20

masseria jesce 21

masseria jesce 22

masseria jesce 23

La serie di riquadri sulle pareti della volta d’ingresso, invece, presenta storie di Maria e dell’Arcangelo, realizzati da Didaco de Simone nel XVII secolo.

masseria jesce 24

masseria jesce 25

masseria jesce 26

masseria jesce 27

masseria jesce 28

Interessante è il soffitto affrescato a cassettoni con rosette centrali dipinto nel XVI secolo.

masseria jesce 29

Che nel giorno del 6 gennaio dello scorso anno è diventato miracolosamente completamente visibile (foto Jesce).

masseria jesce 30

Nella Masseria sono presenti anche due sculture in pietra del XVII secolo , quella in chiesa raffigurante San Francesco da Paola e l’altra, acefala, su un’edicola sopra il portico di passaggio in mezzo alla masseria, di San Michele Arcangelo.

masseria jesce 31

masseria jesce 32

Sul lato tra la chiesa rupestre e la masseria è stata ricavata una delle grandi stalle che poteva contenere almeno 25 cavalli.

masseria jesce 33

masseria jesce 34

Mentre sul lato più a monte, sempre scavati, vi sono un grande locale, usato forse come magazzino …

masseria jesce 35

masseria jesce 36

masseria jesce 37

… E più in fondo un insieme di vani articolati, tra cui forse era presente anche un trappeto.

masseria jesce 38

masseria jesce 39

masseria jesce 40

masseria jesce 41

masseria jesce 42

masseria jesce 43

Molto interessante il sistema di raccolta dell’acqua piovana che dalle gronde a coppi, sostenute da mensole di pietra, conduce ad una grande cisterna scavata di fianco alla masseria.

masseria jesce 44

Mentre metà del palazzetto è stata ristrutturata purtroppo le condizioni di gran parte dei vani rupestri e gli affreschi della chiesa sono in condizioni disastrose, per cui ci auguriamo un rapido intervento di restauro o d’asporto degli stessi per mettere in sicurezza questo antico patrimonio di cultura medioevale.

masseria jesce 45

Ringrazio tutta l’associazione dei giovani e degli artisti di Masseria Jesce per la calda accoglienza e la guida preziosa, nella persona del carismatico fondatore di Ferula Ferita: Donato Laborante .

masseria jesce 46

Ad Altamura tirava vento ed il cielo era cupo …

masseria jesce 47

… Ma a Masseria Jesce la natura cantava insieme al mio cuore.

masseria jesce 48

Grazie per quello che fate per la vostra terra ragazzi miei!

Le meraviglie di Masseria Jesce ad Altamura

Gianluigi Vezoli

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini di Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.