La pietra misteriosa di Lequile

Per chi va all’avventura per contrade solitarie, ma anche appena fuori la strada principale, fra le vie del Salento, capita spesso l’incontro improvviso con una pietra misteriosa. 

Questo incontro è accaduto puntualmente al sottoscritto, lungo una piccola altura appena fuori Lequile, in una località apparentemente insignificante. Ma il Salento ha nel suo dna la pietra, la roccia viva, che ha forgiato la civiltà che ha vissuto queste terre nella Preistoria, attorno ai monoliti, e i suoi monumenti megalitici sparsi per ogni dove. Niente di strano, dunque, che si continui a ritrovare tracce. Questa è una di quelle. Muta. Misteriosa. Sconosciuta.

pietra misteriosa

Siamo in una località conosciuta come “pietre lunghe”, per via della roccia affiorante che in alcuni punti ha generato strane formazioni allungate, anch’esse molto affascinanti…

pietre lunghe

…una particolarità che interessa tutta la zona intorno…

pietre affioranti

Questa zona nasconde inoltre la presenza di almeno 7 grotte, di cui almeno una “lavorata” dall’uomo, ma di cui non ho trovato nessuna traccia nei testi storici. Ed una specchia, che si innalza proprio sopra la nostra pietra in questione…

specchia

La specchia è in linea d’aria perfettamente allineata con la specchia Caggiune, presso Galugnano. Ma una volta giunti qui, salta vistosamente all’occhio questa pietra. E’ certamente “lavorata”, altrimenti si tratta del più grande scherzo di madre natura che ho mai visto.  Ed è perfettamente rotonda. In un primo momento avevo pensato ad una macina, di quelle che siamo abituati a vedere nei frantoi ipogei, ma guardandola meglio ne ho scartato subito l’ipotesi. Che ci fa quassù?

lequile

Vi assicuro che a starle al cospetto, nel silenzio assoluto della campagna, “suonato” alla grande dalle cicale, questa pietra misteriosa insinua, solletica, suscita domande… la più clamorosa che mi ha bisbigliato era semplicemente: ma gli uomini preistorici conoscevano la ruota?…

salento nascosto

Ricerca di pietre simili (in aggiornamento)

DSC00603

Sopra e sotto vediamo due pietre associabili, entrambe situate sulla collina del Terenzano (Ugento).

DSC00638

pietra rotonda fb sava gianfranco mele

Sopra siamo a Sava (foto di Gianfranco Mele).

 

pietra rotonda fb flavio calasso

Costa Jonica (foto di Flavio Calasso).

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini di Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.