La chiesa di Sant’Anna a Specchia Gallone

L’estremo sud-est salentino è disseminato di borghi incantevoli, di lunga storia, che custodiscono tesori di storia ed arte ai più sconosciuti: è il caso della piccola chiesa di Sant’Anna, posta sul limitare di Specchia Gallone, graziosa frazione di Minervino. Fu costruita durante il 1200, dai primi frati francescani che giungevano in questa remota parte della penisola italiana.

In essa si conserva uno splendido ciclo pittorico che ricopre 90 metri quadrati di superficie. Le prime fonti documentate che citano questa chiesa risalgono alla visita vescovile del 1522.

chiesa di sant'anna a specchia gallone 1

Rispetto all’impianto originario, è stata aggiunta un’aula davanti a quello che era l’ingresso frontale, cosicché oggi vi si accede lateralmente.

chiesa di sant'anna a specchia gallone 2

chiesa di sant'anna a specchia gallone 3

Sul retro spicca la piccola abside che fuoriesce dal perimetro dell’edificio.

chiesa di sant'anna a specchia gallone 4

All’interno della chiesa si dispiega un interessante ciclo pittorico del 1300, che riportano storie dell’Antico e del Nuovo Testamento…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 5

…in controfacciata c’è il monumentale Giudizio Universale, di cui il parroco mi ha raccontato un aneddoto: alcuni studiosi hanno ritrovato alcune somiglianze nell’impianto di questa “scenografia” con quella del più famoso Giudizio della Cappella Sistina, a Roma (con le dovute proporzioni). Il periodo di realizzazione combacia: chissà se non ci furono dei punti di contatto fra gli autori e le scuole che rispettivamente vi si dedicarono. Ma questa è ovviamente solo un’ipotesi!

chiesa di sant'anna a specchia gallone 6

Forse non completamente campata per aria, se si pensa ad un altro confronto fatto da altri studiosi nel 2010, quando una delegazione bassanese in una visita alla chiesa, avrebbe notato una grossa somiglianza fra uno degli affreschi con un’opera di Jacopo Bassano: la fuga in Egitto. Il Monte Grappa immortalato dall’artista bassanese avrebbe lo stesso identico profilo di quello eseguito, da mani anonime, in un riquadro della chiesetta salentina, che rappresenta anch’esso la fuga in Egitto. Chissà. Uno scambio culturale che non sarebbe la prima volta che si verifica in Salento, con altri luoghi d’Italia. Intanto, sorprende la potenza di questo Giudizio Universale: sopra, la bocca dell’Inferno si spalanca sui dannati…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 7

L’immagine di Dio è purtroppo incompleta, nemmeno i restauri l’hanno potuta restituire… si intuisce però il suo severo gesto di condanna…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 8

Lo schema del Giudizio ricalca quello che abbiamo visto a Santo Stefano (Soleto) e l’opera del Casale a Brindisi: Sulla destra viene raffigurato l’Inferno, al centro Dio, sulla sinistra il Paradiso.

chiesa di sant'anna a specchia gallone 9

Sul lato destro della chiesa, la parete presenta tutta una serie di finestrelle all’interno delle quali sono raffigurate scene di Vecchio e Nuovo Testamento, dal Diluvio Universale, l’Arca di Noè, la cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 10

…i riquadri si susseguono ricchissimi di immagini…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 11

…molte delle quali avevano all’epoca una funzione “istruttiva” per i fedeli che vi entravano, essi imparavano dalle scene in basso quale doveva essere il comportamento cristiano, messo a confronto con quello del peccatore. Una vera guida della vita!

chiesa di sant'anna a specchia gallone 12

Qui sopra, scene della vita della Sacra Famiglia, e poi quella particolarmente cruenta della “Strage degli Innocenti” raccontata dai Vangeli…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 13

…la statua di Sant’Anna, e la sua piccola Maria, si trova presso la zona absidale…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 14

…situata sulla parete destra della chiesa: alle sue spalle, si intravede un piccolo scorcio di intonaco del precedente ciclo pittorico bizantino (quello dunque più antico, poi interamente coperto dal nuovo), nel quale fuoriesce uno sguardo tipicamente “orientale”, che ne tradisce appunto l’origine (foto sopra).

chiesa di sant'anna a specchia gallone 15

Qui siamo nella zona absidale, con altre scene della vita di Gesù, e della sua Passione…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 16

chiesa di sant'anna a specchia gallone 17

Sempre nella zona absidale si vedono alcune delle tombe (solo la copertura) dell’antico cimitero, che, come era uso già nell’alto medioevo, si trovava anche nella chiesa.

chiesa di sant'anna a specchia gallone 18

Qui sopra, un raro San Leonardo, riconoscibile dalle catene: lui era il protettore dei carcerati…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 19

chiesa di sant'anna a specchia gallone 20

Altre scene della vita di Gesù e, sotto, la Dormitio Virginis, la morte della Madonna, prima della sua Assunzione in cielo.

chiesa di sant'anna a specchia gallone 21

chiesa di sant'anna a specchia gallone 22

chiesa di sant'anna a specchia gallone 23

chiesa di sant'anna a specchia gallone 25

Qui sopra un classico San Giorgio che abbatte il drago, e sotto altre scene di quel ciclo dedicato agli insegnamenti ai fedeli…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 26

chiesa di sant'anna a specchia gallone 27

chiesa di sant'anna a specchia gallone 28

Bella questa scena della Fuga in Egitto, raccontata dai Vangeli…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 29

…la Natività…

chiesa di sant'anna a specchia gallone 30

chiesa di sant'anna a specchia gallone 31

Qui sopra siamo nella stanza costruita posteriormente davanti all’ingresso originario della chiesa: era il ricovero dei frati…

La chiesa di Sant'Anna a Specchia Gallone

…che qui hanno vissuto, pregato ed insegnato per secoli la Buona Novella, in uno scrigno rimasto quasi intatto di storia di un piccolo borgo del Salento.

 

 

 

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non userà mai banner pubblicitari, si basa solo sul mio impegno personale e su alcuni reportage che mi donano gli amici, tutti i costi vivi sono a mio carico (spostamenti fra le città del territorio salentino e italiano, spese di gestione del sito e per il dominio concesso da Aruba). Se lo avete apprezzato e ritenete di potermi dare una mano a produrre sempre nuovi reportage, mi farà piacere se acquisterete i miei romanzi. Il Folle lo trovate su Amazon (clicca qui), mentre Tsunami lento in alcune librerie (clicca qui) anche in versione inglese (su Amazon), oppure, anche tutti gli altri miei titoli, a richiesta alla mia mail: sandrolento@gmail.com. Tutto ciò che compare sul sito, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it

La chiesa di Sant’Anna a Specchia Gallone

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.