La Cattedrale Notre-Dame di Parigi

Celebre capolavoro gotico noto in tutto il mondo, Notre-Dame di Parigi è l’emblema di quel Medioevo che, superata la paura dell’anno Mille, cominciò le sue grandi sfide che avrebbero portato l’Europa verso il Rinascimento. Situata nel cuore di Parigi, già all’epoca capitale del Regno di Francia, fu preceduta da un primo edificio paleocristiano che risale al IV secolo, e prima ancora da un tempio pagano.

La vecchia chiesa di Santo Stefano, pur affiancata da un’altra, dedicata alla Vergine Maria, non bastava più per contenere la popolazione…

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

…così, demoliti i vecchi edifici, nella primavera del 1163, alla presenza di Papa Alessandro III, si iniziò la costruzione dell’attuale cattedrale.

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Una facciata che lascia a bocca aperta il visitatore, una lunghezza di 128 metri, con le torri alte 70 metri e la guglia 96, è un monumento all’ingegno e l’audacia costruttiva umana.

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Il portale del Giudizio Universale è quello della facciata centrale, rivolta a occidente. Nell’architrave è raffigurata la risurrezione dei morti. Fra le tante decorazioni svettano l’Arcangelo Michele e Satana, e poi beati e dannati, sormontati dal Cristo giudice.

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

La cosiddetta galleria dei Re è posta al di sopra del portale, ed accoglie una serie di statue, alte 3,5 metri, raffiguranti i Re di Giudea. Ovviamente, fra essi spicca Davide, che poggia i piedi sopra un leone.

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Anche l’interno mozza il respiro, per la sua monumentalità…

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

In corrispondenza delle prime tre arcate del coro si trovano gli stalli, che compongono il coro ligneo…

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

I seggi superiori sono decorati da splendidi riquadri, che illustrano la vita della Vergine Maria, e da bassorilievi che raffigurano la Passione di Gesù. All’interno dei riquadri di sinistra sono raffigurate la Natività della Vergine, la Presentazione di Maria al Tempio, Sant’Anna che istruisce sua figlia, lo Sposalizio della Vergine con Giuseppe, l’Annunciazione, la Visitazione, la Natività di Gesù, e l’Adorazione dei Magi. Sulla destra invece incontriamo Maria ai piedi della Croce, la Deposizione di Gesù dalla Croce, la Discesa dello Spirito Santo sugli apostoli, l’Assunzione della Vergine, l’Allegoria della Religione (raffigurata con una donna inginocchiata), l’Allegoria della Prudenza(rappresentata da una donna con in mano un serpente), l’Allegoria dell’Umiltà (raffigurata con una donna con in mano lo scettro miracoloso) e l’Allegoria del Dolore (rappresentata da una donna con la testa bassa). 

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Il coro è chiuso da due transenne costruite fra XIII e XIV secolo, pregevolmente abbellite da una decorazione policroma. Rappresentano scene tratte dai Vangeli, principalmente della Natività e la vita di Gesù. 

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

19

20

21

La presenza di campane in questa chiesa è testimoniata sin dal XII secolo, e nel 1769 ne vennero istallate addirittura venti! 

22

Il Crocifisso, nella cappella di Sant’Eligio…

23

24

Questa cattedrale è da sempre un luogo dove si susseguono eventi di rilevanza nazionale. Nel 1239 fu scelta da re Luigi IX il Santo come luogo per la custodia della reliquia della Corona di spine…

25

… qui si sposarono regnanti di ogni epoca, ma ci furono anche rilevanti eventi politici, come la prima convocazione degli Stati Generali nel 1302 da parte di Filippo il Bello. Nel 1447 fu celebrata la riconquista di Parigi da parte di Carlo VII, la liberazione della Francia dal Nazismo. Ma qui si tenne anche il processo di riabilitazione di Giovanna D’Arco nel 1456. La lista sarebbe lunga! 

26

Le splendide vetrate colorate lasciano nell’aria una suggestione particolare.

27

28

Al di sopra della galleria dei Re, in asse con il portale, si apre il grande rosone, con un diametro di quasi 10 metri. La vetrata fu costruita attorno al 1220, ed inonda di luce tutta la navata centrale.  

29

30

31

10

Il Giudizio Universale

11

Particolare di San Dionigi, con la testa in mano.

Patrimonio mondiale dell’Unesco dal 1991, questa Cattedrale è visitata ogni anno da milioni di turisti, e non cessa dopo quasi mille anni di incantare le genti comuni e i poeti, gli atei e chi cerca Dio!

(che ringrazia di cuore per le fotografie l’amico Antonio Castelluzzo per questo dono condiviso).

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non userà mai banner pubblicitari, si basa solo sul mio impegno personale e su alcuni reportage che mi donano gli amici, tutti i costi vivi sono a mio carico (spostamenti fra le città del territorio salentino e italiano, spese di gestione del sito e per il dominio concesso da Aruba). Se lo avete apprezzato e ritenete di potermi dare una mano a produrre sempre nuovi reportage, mi farà piacere se acquisterete i miei romanzi. Il Folle lo trovate su Amazon (clicca qui), mentre Tsunami lento in alcune librerie (clicca qui) anche in versione inglese (su Amazon), oppure, anche tutti gli altri miei titoli, a richiesta alla mia mail: sandrolento@gmail.com. Tutto ciò che compare sul sito, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it

La Cattedrale di Notre-Dame di Parigi

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.