Salento, Identità Territorio e Comunicazione

Nell’ambito del progetto di Cittadinanza e Costituzione “Nel nome della Repubblica”, Alessandro Romano ha svolto per le classi quinte nell’Aula Magna del Liceo “Quinto Ennio” di Gallipoli un denso e partecipato seminario dal titolo “Identità, territorio e comunicazione”.

Partendo dalla visione di un suo cortometraggio (Il Delfino e la Mezzaluna – 2015), il confronto – arricchito anche da interventi del prof. Pier Paolo Tarsi – si è sviluppato attraverso un intrecciato percorso fatto di storia, esplorazioni, scoperte, esperienze, e riflessioni sulla tutela del paesaggio e del patrimonio storico e artistico richiamati nell’articolo 9 della Costituzione. La comunità del “Quinto Ennio” coinvolta per due ore in questo viaggio ne esce arricchita di conoscenze, riflessioni e gratitudine per Alessandro Romano. Alessandro Romano, regista e scrittore, opera dal 1997 presso l’emittente salentina Telerama, curando la ripresa, il montaggio, alcuni testi e la regia di video documentari riguardanti il Salento, per programmi come Salento d’amare, Terre del Salento e Japigia. Ha vinto numerosi premi come autore di libri, blogger e regista. Di seguito, il cortometraggio presentato a scuola e gran parte del seminario, qui arricchito con le immagini degli argomenti trattati.

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non userà mai banner pubblicitari, si basa solo sul mio impegno personale e su alcuni reportage che mi donano gli amici, tutti i costi vivi sono a mio carico (spostamenti fra le città del territorio salentino e italiano, spese di gestione del sito e per il dominio concesso da Aruba). Se lo avete apprezzato e ritenete di potermi dare una mano a produrre sempre nuovi reportage, mi farà piacere se acquisterete i miei romanzi. Il Folle lo trovate su Amazon (clicca qui), mentre Tsunami lento in alcune librerie (clicca qui) oppure, anche tutti gli altri miei titoli, a richiesta alla mia mail: sandrolento@gmail.com. Tutto ciò che compare sul sito, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.