Il cielo interiore di Matteo Tafuri

di Tommaso Margari – astrologo e ricercatore teomagico

Il mio libro “Il cielo interiore di Matteo Tafuri” descrive, per la prima volta, la personalità di un uomo che ha segnato la storia del rinascimento soletano. Definito il Nostradamus di Soleto, nulla si sapeva in passato del carattere e della vita interiore dell’astrologo di Soleto in quanto, come scriveva lo storico Luigi Manni: “L’uomo-Tafuri è quasi sconosciuto”.

Nel mentre scrivevo il mio romanzo “La danza dei rubini colorati”, ispirato a Matteo Tafuri, ebbi l’esigenza di scendere nelle profondità del suo vissuto interiore per comprenderne le sue qualità più intime e portarle alla luce. Fu a quel punto che eressi il suo tema natale e più mi addentravo nelle varie configurazioni planetarie della sua carta di nascita più i tratti della sua personalità si delineavano come le linee morbide di un ritratto a colori. Fu così che decisi di pubblicare la sua carta natale e farne un lavoro molto più ampio e particolareggiato. Man mano che mi addentravo nel suo cielo natale venivano a galla le sfumature delle varie forze che operavano nel suo animo. L’analisi astrologica riportò in vita tutto il suo vissuto. Il cielo interiore di Matteo Tafuri” è un viaggio che ho fatto nell’animo di quel Matteo Tafuri così acclamato dalle corti europee e così temuto dalla gente media che non ha mai saputo cos’è la vera magia. Anche la Teomagia mi è sembrata, in seguito, un’estensione della conoscenza magica del Tafuri per la quale i suoi libri erano stati distrutti perché ‘ritenuti pericolosi’. 

 

Ne “Il cielo interiore di Matteo Tafuri” descrivo non solo nei minimi particolari le forze più potenti che operavano nell’animo del Tafuri ma anche, grazie al metodo delle progressioni planetarie, i periodi di vita maggiormente difficili dell’astrologo soletano, i suoi travagli interiori e i suoi periodi di maggiore felicità. L’analisi astrologica definiva magnificamente i periodi maggiormente significativi della sua vita che coincidevano perfettamente con la sua storia personale a noi pervenuta.  Da quest’analisi emergeva l’immagine di un Matteo Tafuri solare che aveva portato all’esterno un mondo occulto difficile da comprendere. Un uomo espanso al massimo nella società e aperto ai viaggi e alle speculazioni filosofiche. Come ho scritto nel mio libro: “Gli astri ci hanno indicato che ci si trovava di fronte a una personalità fortemente estroversa. Un uomo che aveva come primo obiettivo quello di affermare se stesso nel pieno vigore di una vita centrata all’esterno e caratterizzata dall’amore verso la bellezza del mondo portando e, soprattutto, ricercando questa bellezza ovunque in armonia con le leggi etiche sentite come strutture necessarie di consapevolezza morale. Questa vita vissuta nel mondo ‘visibile’ della materia trovava una forte spinta di ricerca esperienziale nei viaggi e nei contatti con la società vissuti come appagamento dell’anima che cercava sempre un distacco dal luogo in cui aveva scelto di trovarsi alla nascita. Qui, tra le mura domestiche, malgrado Matteo avesse voluto espandere il suo sapere, trovava, invece, contrasti di ogni genere. Tornava più volte al tetto natio per poi partire nuovamente verso nuovi orizzonti sociali con un forte spirito di generosità ed un amore incondizionato verso ogni forma di malattia sociale del mondo. Di contro alla vita vissuta nella ricerca costante della bellezza del mondo visibile, se ne affiancava un’altra rivolta verso il mondo interno, occulto, magico. Questo mondo veniva insistentemente illuminato dal sole della sua personalità che tentava di portare in ogni momento quella bellezza magica dell’interno verso il mondo manifesto”. Sia il metodo delle progressioni secondarie che quello dei transiti planetari concordavano a indicare come nefasto il periodo che Matteo Tafuri dovette affrontare quando fu accusato dall’Inquisizione. Tuttavia, in seguito, ebbe numerose forze in moto che lo risollevarono nell’animo e gli fecero superare gli attacchi di un sistema temporale ancora chiuso in se stesso. 

Riporto qui di seguito la quarta di copertina e il link del mio libro per chiunque voglia addentrarsi nella personalità del Tafuri:  Per la prima volta un affascinante viaggio nei meandri più segreti della personalità di uno dei più famosi maghi e alchimisti del 1500, Matteo Tafuri di Soleto, un uomo che ha influenzato, con il suo sapere, tutto il pensiero dell’umanesimo rinascimentale salentino. Sino a ora si conosceva solo la vita esteriore del Tafuri, i suoi pronostici a imperatori e la sua condanna per eresia. Poco o nulla, invece, del suo pensiero in quanto la quasi totalità delle sue opere è stata volutamente distrutta perché le stesse erano ritenute pericolose. Tommaso Margari, attraverso l’analisi della sua carta natale, descrive tutto il mondo interiore di Matteo Tafuri. Scava nelle regioni più segrete del suo animo per descrivere i moti più interni e le energie interiori che hanno influenzato la sua vita. Questo scritto rappresenta una pietra miliare per chiunque abbia voglia di conoscere questo misterioso personaggio salentino rimasto per tanto tempo nell’oblio.

Il cielo interiore di Matteo Tafuri

Tommaso Margari

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non userà mai banner pubblicitari, si basa solo sul mio impegno personale e su alcuni reportage che mi donano gli amici, tutti i costi vivi sono a mio carico (spostamenti fra le città del territorio salentino e italiano, spese di gestione del sito e per il dominio concesso da Aruba). Se lo avete apprezzato e ritenete di potermi dare una mano a produrre sempre nuovi reportage, mi farà piacere se acquisterete i miei romanzi. Il Folle lo trovate su Amazon (clicca qui), mentre Tsunami lento in alcune librerie (clicca qui) anche in versione inglese (su Amazon), oppure, anche tutti gli altri miei titoli, a richiesta alla mia mail: sandrolento@gmail.com. Tutto ciò che compare sul sito, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.