La Santa Barbara dimenticata fra le querce

ruderi chiesa santa barbara contrada lacco 2

Vagando sui testi più rari sulla storia del Salento, un giorno trovai il riferimento ad un’antica chiesa dedicata a Santa Barbara, costruita con enormi monoliti, che si trovava lungo la vecchia strada che un tempo portava da Muro Leccese a Otranto, esattamente in contrada Lacco, o Laccu. Non c’era altra notizia, ma il particolare delle grandi lastre mi incuriosiva molto.

Di solito, ...

Read More

Le meraviglie di Gravina in Puglia

8

Da un antico manoscritto esistente nella locale biblioteca Finya risulterebbe che la città di Gravina fosse stata chiamata dall’Imperatore Federico II “Giardino delle delizie”. Questo attributo potrebbe sembrare oggi esagerato, ma allora era ben giustificato, ove si pensi che Gravina in quel tempo si distingueva sia per i numerosi e vasti boschi, ricchi di selvaggina,

sia per le pittor...

Read More

Fra i luoghi d’incanto del Salento: le “spunnulate”

spunnulate 10

Immagino che questo termine, spunnulate, non dica nulla alle migliaia di turisti che giungono in questa terra. Tuttavia, esso racchiude un habitat unico nel suo genere, tipicamente salentino, nascosto in quella fascia costiera generalmente non molto nota per i bagnanti a caccia dei lidi più rinomati. Gli amanti della natura, però, non possono fare a meno di scoprirlo!

Read More

Il Castello di Sannicandro

sannicandro 2

Il Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari sorge nella zona medievale dei paese, tra le caratteristiche case a scalinata esterna, ed era circondato dall’antico fossato svevo, colmato e trasformato in strada solo nel 1836. È composto di due parti distinte messe l’una nell’altra, costruite in epoche distanti tra loro, ad opera dei Bizantini e degli Svevi. La sua edificazione risale al 916,

per iniziativa de...

Read More

Le Colonne Romane di Brindisi

colonne romane di brindisi 1

Sono forse il monumento simbolo di Brindisi, le sue famose Colonne Romane, poste davanti al suo magnifico e millenario porto naturale. In principio erano due colonne gemelle, davvero un unicum nel panorama del mondo classico. A seguito del crollo di uno dei due fusti nel 1528, il monumento è rimasto mutilo. La colonna superstite è stata smontata durante la seconda guerra mondiale.

Read More