Pompei, viaggio nella città di Eros

Pompei, la meravigliosa città Romana catturata per sempre dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. è una continua meraviglia, un viaggio indietro nel tempo come non si può fare in nessun’altra parte al mondo, per chi voglia “vedere” la vita quotidiana dei nostri antenati di duemila anni fa: una comunità svelata nella sua intimità, nei suoi vizi, nel suo amore per Eros!

Il figlio di Afrodite, ...

Read More

La casa-torre nascosta nel bosco

Mi era giunta voce di una casa-torre nascosta nel bosco fuori Uggiano, nell’entroterra di Otranto, caratterizzata da un’epigrafe in latino, e per un cercatore di graffiti come me quel pensiero divenne dolcemente ossessivo, fino a quando poté divenire azione, grazie ad un’amica del posto, Ada Cancelli, che mi ha aiutato a localizzarla in una paziente impresa.

Probabilmente, in...

Read More

Come un pellegrino fra i campi dell’antico Salento

Sentirsi un pellegrino di qualche secolo fa, viandante, a piedi, fra gli sparuti casali, le masserie del Salento post medievale, lontani dalle strade asfaltate coi loro rumori e rigenerare la mente con un salutare silenzio, è un’esperienza che si può ancora vivere in certe contrade salentine. Mi è capitato presso Galatone, incontrando “lu Cristu di Tabelluccio“.

Così chiamano in ...

Read More

La Tavola Peutingeriana

La Tavola Peutingeriana è una delle più antiche mappe geografiche del mondo occidentale. Si tratta di una copia del XII-XIII secolo di una carta d’epoca romana che illustra le strade e le vie militari dell’Impero Romano. La sua datazione e la sua provenienza sono incerte. Porta il nome dell’umanista Konrad Peutinger, che dopo averla ereditata contava di pubblicarla.

E’ composta da 11...

Read More

Vernole, una Torre contro Maometto

Il territorio di Vernole era quello più esposto agli assalti Turchi dei secoli XVI-XVII, quando quei predoni giungevano sulle coste salentine per depredare ogni cosa possibile: nella zona è facile trovare epigrafi scritte in un tono col coltello fra i denti, dalla gente che qui viveva, come ad Acquarica, dove compare la scritta: “Se anche gli accampamenti circonderanno questa casa, il mio cuore non tremerà”.

A Vernole, ...

Read More