La Grotta “de lu carottu” a Parabita

Carottu, una parola tipica del dialetto locale a Parabita, significa letteralmente buco, e in questa zona ha dato il nome ad una grotta naturale, testimone da tempo immemorabile di un rito che il Salento conosce anche in altre zone, ossia il passaggio attraverso un foro, simbolo sin dalla preistoria di nascita, associato a riti di iniziazione che coinvolgevano i ragazzini. 

Read More

Il Salento perduto, viaggio nella memoria

C’è un Salento perduto, visivamente, che pure storici, viaggiatori, cartografi ed in ultimo i primi fotografi, hanno ben documentato nel loro attraversare la Terra d’Otranto. Sono partito per questo viaggio sulle loro orme, alla ricerca della memoria antica di questa terra consultando i “Bozzetti di viaggio” di Cosimo De Giorgi. Un percorso che certo non finirà qui.

Molto c’è ancora da doc...

Read More

Sepino, i Romani in Molise

Sepino, piccolo borgo in provincia di Campobasso (Molise) è uno di quegli scorci che giustamente rientrano nel circuito dei Borghi più Belli d’Italia. Il villaggio esisteva già prima delle Guerre sannitiche, e fu scenario della terza, di queste battaglie, che vide la morte di 7400 soldati Romani, come ci racconta Tito Livio. Fu preso alla fine del conflitto, insieme al Sannio.

La ci...

Read More

L’Osservatorio Meteorologico di Lecce

La scienza della Meteorologia ha attecchito in Salento dall’inizio del XIX secolo, tramite l’opera dello studioso alessanese Oronzo Gabriele Costa, che cominciò a misurare scientificamente alcuni dati come piovosità, temperatura e velocità del vento. In relazione al clima di questo territorio, il naturalista disse: “… per servirmi delle parole di profondo scrittore,

potrebbe di...

Read More

Il Galateo, cronista storico della Terra d’Otranto

Antonio De Ferrariis, detto il Galateo (Galatone, 1444 – Lecce, 1517), resta ancora oggi un fulgido punto di riferimento per chi voglia tornare indietro fino alle radici autentiche del Salento, le sue origini storiche ma anche le sue più intime tradizioni, usi e costumi. Medico e letterato, ci ha lasciato il suo testo più prezioso e affascinante, il “De situ  Iapygiae”.

Studiò appassiona...

Read More