Idee in movimento intorno ai tavoli del Bar

Archeologia, Storia e Ambiente in movimento per tutti, pur restando comodamente seduti. É questa la filosofia del Salento BarCamp  andato in scena nella splendida cornice del castello aragonese di Castro all’ombra del tempio di Castrum Minervae posto sotto l’egida della dea Atena ritornata alla luce dalla cenere del tempo.

atena

In un’atmosfera pervasa di echi del passato il 31 luglio dal primo pomeriggio a tarda notte si sono susseguite a spron battuto conferenze informali, dove i ruoli di relatore e di pubblico si sono fusi e confusi, creando condivisione e partecipazione su tematiche quali la storia, la cultura, l’archeologia, l’ambiente e lo sport, accendendo un faro sul Parco Naturale Regionale “Costa Otranto Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase” e trattando il tema trasversale dell’accessibilità ai Beni Culturali Comuni siano essi storico-artistici che naturalistici.

13

Promotore e sostenitore dell’iniziativa il Comitato Territoriale di Lecce UISP, partner del progetto GRECIA-ITALIA P.W.B., e di altri progetti volti a favorire lo sport come modello di inclusione sociale ed integrazione nonché prezioso strumento di valorizzazione del territorio traboccante di preziosi tesori naturali custoditi nello scrigno del Salento. Già nel biennio 2009-2011 la Uisp Lecce ha promosso e sostenuto il progetto AvVISTAnelPARCO per la valorizzazione e tutela del Parco Otranto – Leuca.

12

Obiettivo del BarCamp è stato quello di affrontare e suggerire temi d’interesse comune per avviare riflessioni, condividere problematiche e metodologie, cercando nuove soluzioni proposte dal basso e stimolate direttamente dai cittadini e dalle organizzazioni portatrici di interesse.

I filoni del BarCamp di Castro sono stati:

AMBIENTE-SPORT
1. Natura e biodiversità
2. Cibo e prodotti dei parchi
3. Sport tradizionali e innovativi
4. Il sistema delle aree protette
CULTURA-STORIA E ARCHEOLOGIA
1. La civiltà messapica e della Magna Grecia
2. Tra Storia e Leggenda
3. Nuove tecnologie applicate alla storia e all’archeologia
4. Turismo archeologico.

IMG_1403

Nel cuore del borgo antico a picco sul mare, non solo dialogo e presentazioni di studi e ricerche, ma anche estemporanee artistiche ed artigianali con il laboratorio SenSimenti” a cura dell’Associazione MAT e su richiesta un tuffo nel passato, partecipando ad un’affascinante incursione nell’area archeologica di Castro, che continua a destare meraviglia e stupore per le scoperte sensazionali ancora in corso. E dopo i lavori la serata è stata accesa dal ritmo della musica dell’estate salentina, che ha accompagnato la degustazione di prodotti tipici locali, innaffiati da vino dei vitigni autoctoni.

5

Il Bar Camp, nato dal desiderio dei partecipanti di condividere e apprendere in un contesto aperto e libero da condizionamenti, si è rivelato un momento ricco di interazione creativa e discussione costruttiva. Non a caso il termine affonda le radici in una rete internazionale di non- conferenze aperte, i cui contenuti sono proposti da un pubblico eterogeneo di esperti ed appassionati del settore su tematiche di comune interesse. Il contesto e le progettualità che sono alla base del BarCamp hanno suggerito anche i temi di discussione in primis Ambiente e Archeologia. Un binomio vincente esaltato dalla valenza culturale di Castro sia sotto il profilo storico-artistico e archeologico che ambientale-naturalistico, annoverando lo Sport come filosofia del movimento, senza prescindere dal tema trasversale dell’accessibilità dei luoghi (tema molto sentito dal Parco Otranto Leuca).

4

L’evento, che ha riscosso un notevole successo, è stato promosso nell’ambito di quattro progetti:

 VIAGGI nella TERRA diMEZZO – nato dall’esigenza di tutelare, promuovere e diffondere il ricco patrimonio messapico pertinente a quella che per gli antichi Greci era la Messapia: la terra bagnata dai mari Jonio e Adriatico. L’intervento di valorizzazione intende mettere a sistema una parte preponderante dei beni Messapici visitabili (storici – archeologici – museali immersi nello scenario dei beni ambientali e paesaggistici) presenti nelle tre province di Lecce, Brindisi e Taranto al fine di realizzare dei prodotti turistici vendibili attraverso il lancio di itinerari già testati, utilizzando prevalentemente la mobilità slow (in particolare percorsi e tratte strutturate dalle FERROVIE SUD EST, biciclette e piste ciclabili, bus e bus elettrici). Palazzo Moschettini a Copertino è candidato ad ospitare entro breve il Centro Polifunzionale Formativo Messapico, divenendo il centro di coordinamento dell’iniziativa, le FSE rappresentano la “rete” viaria prioritariamente utilizzata per raggiungere i siti messapici mentre i “beni messapici” individuati ne rappresentano le mete da visitare, promuovere e valorizzare, muovendo flussi di turisti e scolaresche sulla scia di un turismo culturale e non più condizionato da sole e da mare. Accanto alla rete fisica, è stata mobilitata anche una “rete” di oltre 200 partners di sviluppo impegnati a contribuire al ri-lancio dei luoghi identitari del Salento con particolare attenzione all’accessibilità ai Beni Messapici intorno alla quale si stanno elaborando ulteriori progetti di sviluppo dell’iniziativa.

2

 PARKS WITHOUT BORDERS – promosso dal Lead Partner Parco Naturale Regionale “Costa Otranto Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase” in partnership con la UISP Comitato Territoriale di Lecce e i comuni di Corfù (Grecia) e Zagori (Grecia). Scaturito dall’esigenza di valorizzare la dimensione sociale di aree naturali che, risultano spesso inaccessibili alle fasce più deboli della popolazione (bambini, anziani e persone disabili), il progetto prevede l’inclusione di tali soggetti attraverso mirate politiche sociali condizione imprescindibile per il raggiungimento di uno sviluppo territoriale reale e integrato. L’obiettivo principale e trasversale del progetto è la piena accessibilità ai Parchi ed alle Aree Naturali da parte di tutti, con particolare attenzione, agli utenti svantaggiati, quali bambini, anziani e persone disabili. Le Aree Protette prese in considerazione sono tre, di cui una in Italia (Parco Costa Otranto Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase) e due in Grecia ossia l’Area Naturale Protetta del Lago di Korission (nell’isola si Corfù) ed il Parco Nazionale NORD PINDOS (ubicato nella Grecia Nord Occidentale – Epiro). Il progetto, finanziato nell’ambito dell’ETCP GRECIA ITALIA 2007-2013 1 CALL, si propone di Valorizzare e promuovere il bene comune, la gestione delle risorse naturali, la prevenzione dei rischi naturali e tecnologici attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale della Grecia e dell’Italia. Il tema centrale e trasversale, condiviso da tutte le azioni intraprese, è l’Accessibilità ai Beni Naturali e Culturali presenti nei Parchi e appartenenti a tutti; “Accessibilità” è da interpretare come il processo per facilitare l’uso dei beni comuni per innescare il risveglio della fruizione sostenibile delle risorse al fine di coinvolgere prevalentemente le seguenti fasce di popolazione: bambini, anziani e disabili. Lo sport è un ulteriore tema che funge come elemento associativo e comunicativo di tutto il progetto. I mezzi e le azioni, che hanno lo scopo finale di creare un vero e proprio scambio transfrontaliero e una promozione dei territori sono: 1. Infrastrutture e attrezzature tra le quali: progettare e realizzare ZONE NATURALI FACILITATE (o Accessibili); Cartelli e manifesti; Attrezzature Mobili. 2. Prevenzione dei rischi naturali e tecnologici che comprende due azioni specifiche: PREVENZIONE INCENDI e Mappatura dei Siti Pericolosi nel Parco; 3. Coinvolgimento alla SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE e CONSERVAZIONE DELL’AMBIENTE NATURALE mediante il coinvolgimento della popolazione locale; e azioni sostenibile del parco. 4. organizzazione e gestione delle risorse naturali attraverso la realizzazione di un piano di Marketing Territoriale, la mappatura delle “ZONE NATURALI FACILITATE”, l’istituzione dei “GUARDIANI del PARCO”, e la creazione e / o accompagnamento di associazioni / organizzazioni deputate alla gestione delle riserve naturali. Per la divulgazione dei risultati del progetto sono previsti convegni, seminari, incontri e conferenze nel corso di convention internazionali al fine di garantire lo cambio di esperienze tra i partner transnazionali, ma anche in tutto il bacino del Mediterraneo.

7

 UN PORTO IN OGNI BORGO muove i primi passi grazie al PIANO DI RIGENERAZIONE URBANA finanziato per 2,4 Milioni di euro con i fondi del POR PUGLIA 2007-2013 Misura 7.2.1 ed è finalizzato a promuovere la rigenerazione urbana e territoriale, attraverso l’attuazione di Piani integrati con strategie comunali e intercomunali, per il miglioramento delle condizioni urbanistiche, abitative, socioeconomiche, ambientali e culturali degli insediamenti umani. Il progetto coinvolge quattro comuni del Basso Salento con capofila il Comune di Poggiardo. Per quanto concerne le diverse finalità dettate da peculiarità territoriali POGGIARDO. PORTO delle ARTI e dei MESTIERI prevede un laboratorio, osservatorio e centro studi per l’artigianato locale e gli antichi mestieri, che ha l’obiettivo di integrarsi con gli artigiani locali e creare un LABORATORIO URBANO ARTIGIANALE APERTO; aprendosi anche al mondo dell’innovazione tecnologica allo scopo di far comprendere come questa possa operare in favore del rilancio dell’artigianato locale. CASTRO. PORTO della STORIA e dell’ARCHEOLOGIA mira ad attivare un Laboratorio, Osservatorio e Centro Studi sulla Storia e Archeologia volto al sostegno dei promettenti scavi archeologici in corso nonché della cultura e tradizione locale, che hanno plasmato la storia di questo comune e di quelli del comprensorio. MINERVINO DI LECCE. PORTO della SOSTENIBILITÁ focalizza l’obiettivo su Laboratorio, Osservatorio e Centro Studi al fine di operare scelte sostenibili per il territorio con particolare riguardo alle energie alternative e al fotovoltaico. Infine, SANTA CESAREA TERME. PORTO del GUSTO e del BENESSERE si propone di realizzare un osservatorio e centro studi sul Gusto, la Gastronomia locale e sul Benessere psico-fisico dei turisti e di quanti intendono scegliere Santa Cesarea Terme ed i Comuni del Comprensorio come mete per il relax e le vacanze lungo un litorale tra i più suggestivi del Bel Paese.

IMG_1395

 VIAGGI nel MONDO dei MESSAPI – sostenuto dalla FONDAZIONE BNC di Roma rappresenta l’evoluzione naturale del progetto VIAGGInellaTERRAdiMEZZO, intervenendo sulle azioni, che non sono approfondite dal progetto “madre” ossia realizzare ITINERARI E PACCHETTI TURISTICI in favore dei soggetti svantaggiati ed, in particolare: DIVERSAMENTE ABILI, ANZIANI, GIOVANI A RISCHIO. Il progetto VIAGGI NEL MONDO DEI MESSAPI, innestandosi al progetto “madre”, che coinvolge queste tre categorie nella gestione sia degli itinerari sia dei pacchetti turistici, ma non nella fase di loro ideazione (se non come beneficiari finali), intende, invece, coinvolgere attivamente i soggetti svantaggiati in tre azioni ben precise: PIANIFICAZIONE E PROGETTAZIONE DI ITINERARI/PACCHETTI TURISTICI RIVOLTI PREVALENTEMENTE AI SOGGETTI SVANTAGGIATI; TEST DEGLI ITINERARI TURISTICI IN FAVORE DEI SOGGETTI SVANTAGGIATI; REALIZZAZIONE DI PACCHETTI TURISTICI RIVOLTI A SOGGETTI SVANTAGGIATI, utilizzando la MOBILITA SLOW: TRENI, BUS E BICICLETTE.

TAVOLO_2 (2)

 

Su questi binari ha viaggiato e continuerà a viaggiare sino al capolinea il SALENTO BARCAMP, incentrato su CONSOLIDAMENTO E SVILUPPO DELLE RETI PROGETTUALI, con l’obiettivo di condividere e rilanciare la strategia comunicativa di un evento destinato a fare scuola, divenendo un modello da imitare per i suoi risvolti a cascata.

logo salento barcamp1

8 comments to Idee in movimento intorno ai tavoli del Bar

  • Google  says:

    Here is an excellent Weblog You might Come across Exciting that we encourage you to visit.

  • ciueloyc2y  says:

    Nice read, I just passed this onto a colleague who was doing some research on that. And he just bought me lunch since I found it for him smile So let me rephrase that: Thanks for lunch! “Too much sanity may be madness. And maddest of all, to see life as it is and not as it should be” by Miguel de Cervantes.

  • ciueloyc2y  says:

    I am so happy to read this. This is the type of manual that needs to be given and not the random misinformation that’s at the other blogs. Appreciate your sharing this greatest doc.

  • ciueloyc2y  says:

    You have brought up a very good points , appreciate it for the post.

  • ciueloyc2y  says:

    I am very glad to look your article!

  • burberry-zuv  says:

    I the efforts you have put in this, regards for all the great blog posts.

  • burberry-cno  says:

    Attractive section of content. I just stumbled upon your web site and in accession capital to assert that I get in fact enjoyed account your blog posts.

  • nike  says:

    Heya i’m for the first time here. I found this board and I find It truly useful & it helped me out a lot. I hope to give something back and aid others like you aided me.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.