alberto signore tagged posts

Il giardino dei fossili

C’è un angolo di Salento, posto sulla costa orientale, che più di ogni altro ha custodito nei suoi fossili le tracce di un passato talmente lontano da considerarsi un altro mondo. Un Salento d’acqua, un territorio sommerso, dove la vita era nel mare, perché questa terra era nel mare, rigogliosa di forme evolutive animali e vegetali di cui oggi restano splendide sculture nella pietra attraverso i loro calchi.

Siamo in ag...

Read More

L’enigma del Terenzano

Quando un amico mi accompagnò la prima volta davanti a questa costruzione, ricavata non si sa quando scavandola nel banco roccioso affiorante, l’impressione che ne ebbi fu di una tale meraviglia che per parecchi giorni non feci che pensare ad essa. Siamo su una modesta altura che si affaccia davanti al mar Jonio, presso Ugento, in una località nota come Terenzano. L’amico era Alberto Signore…

…presidente dell’...

Read More

Zollino, paesaggi di pietra

Zollino, piccolo borgo della Grecia Salentina, custodisce un paesaggio singolare nelle sue campagne, disseminate di pietre fino all’inverosimile, un panorama selvaggio, che certamente fu abitato fin da tempi remoti. E’ un paesaggio che riscontriamo anche in altri angoli del Salento, ma qui, all’interno di un territorio relativamente ristretto, con una semplice passeggiata si possono ammirare diverse peculiarità.

E non soltanto mo...

Read More

Il Salento oltre l’Unesco

di Alberto Signore

In questi ultimi tempi in tanti aderiscono a pretestuosi comitati che chiedono ad una singolare organizzazione delle Nazioni Unite una targa che attesti la storicità o la singolarità di alcune località salentine: Otranto, Manduria, Egnazia, Patù, Brindisi, Grottaglie, Giurdignano, Parabita, Lequile ed altre ancora se ne potrebbero elencare…

Vogli...

Read More

Rudiae, gli scorci nascosti

I recenti ed importanti scavi archeologici stanno restituendo all’umanità l’anfiteatro della città di Rudiae, antichissimo centro abitato già nel IX secolo a.C. Tuttavia, osservando le campagne proprio all’uscita di Lecce, tagliate in due dalla superstrada che porta a Gallipoli, si possono ritrovare alcuni scorci di questa fondamentale città messapica che sono completamente abbandonati agli sterpi.

Rusce era un gran...

Read More