rupestre tagged posts

La cripta dell’Arcangelo Michele a Ostuni

Nascosta tra le alte erbe di un piccolo campo ed inserita nel parco naturalistico delle Dune Costiere di Ostuni, all’inizio della lama detta anticamente “Lama dell’Angelo” si trova la chiesa rupestre di San Michele Arcangelo. Essa è stata scavata appena sotto il livello del terreno, in uno strato poroso di calcarenite, e le sue condizioni sono, anche per questo, abbastanza precarie.

Infatti durante i tempo...

Read More

La cripta di S.Maria Mater Christi a Castellaneta

CASTELLANETA, in provincia di Taranto, è una città conosciuta per la sua propaggine marina, ma il suo centro storico è situato sulla rupe di una splendida gravina alta più di 100 metri! Anche in questo territorio carsico, dove i fiumi hanno scavato profondi canyon in milioni di anni, esistono cavità e grotte naturali. A valle queste grotte naturali non esistono e gli insediamenti

Read More

La chiesa rupestre di S.Lorenzo a Lama d’Antico

Il Parco Rupestre di Lama d’Antico, a Fasano, è una delle realtà che meglio consentono al visitatore di comprendere il difficile momento storico che le genti di questa terra vissero dopo la fine dell’Impero Romano. Una serie di cause determinò l’abbandono dell’antica città di Egnazia, i suoi abitanti e quelli del circondario, si trasferirono dal mare verso l’entroterra, occupando le lame.

In questi lunghi e profondi s...

Read More

La cripta dei santi Andrea e Procopio a Monopoli

Quando cadde l’Impero Romano, gli abitanti della grande città di Egnazia, sul limite estremo dell’antica Messapia, vessati dai predoni che venivano dal mare, dalla recessione economica e in assenza di un potere centrale, abbandonarono l’abitato e si riversarono nell’entroterra, ricco di piccoli canjon naturali, le lame, che vennero così scavati e adattati ad abitazioni, chiese e magazzini di ogni tipo.

Sorsero così le belliss...

Read More

Cripte e chiese rupestri del Salento

Le cripte e le chiese rupestri del Salento sono la testimonianza dei culti verso le effigi sacre che i bizantini importarono dalla Grecia. Sotto l’egida di Costantino e la scure di Teodosio il paganesimo cadde trafitto sotto il peso della croce.

Read More