Il Dolmen dei segreti

Conservano caratteristiche a sé stanti, i Dolmen del Salento, ma ce n’è uno, piuttosto isolato, nascosto sul bordo di una via sterrata lontana dalla strada che da Palmariggi giunge a Minervino, che presenta notevoli spunti di interesse. E’ il Dolmen Ore, situato in agro di Giuggianello. Non tanto per le sue dimensioni, quanto per il contesto ambientale su cui è stato eretto.

E’ alto circa un metro, per un metro e trenta di larghezza. Una cosa abbastanza rara, per questa zona, è che sembra avere un dromos di accesso, ossia un corridoio scavato nella roccia, che in tutto questo piccolo rilievo affiora abbondantemente come a formare una minuscola collinetta di pietra.

dolmen

dolmen

La lastra di copertura non ha il foro che spesso è presente sui dolmen.

dolmen

Oltre il dolmen il terreno scende vistosamente, e lo scenario si apre a dismisura.

DSC00491

Tutto intorno questa lunga serie di canali, che parrebbero le classiche vie carraie che vediamo spesso nel Salento, si susseguono, profondamente incise nella roccia. Sono davvero carraie? E se non lo sono, cosa rappresentano? Certo se fossero solo forme naturali sarebbe ancora più straordinario!

DSC00494

Il tutto in pochi metri di distanza. Questo enorme masso presenta uno scavo circolare… e questo non credo proprio che si possa definire “naturale”…

DSC00496

Anche questo masso si pone appena prima del dislivello che porta poi il terreno a scendere all’improvviso.

DSC00499

Una passeggiata fra queste rocce è davvero suggestiva. Il silenzio della zona è suadente, uccelli imponenti gridano al tramonto che si avvicina, la natura ha ripreso il sopravvento su questo luogo ancestrale dell’umanità.

DSC00500

A poca distanza da qui, un’altra enorme pietra giace sul ciglio della strada sterrata. Credo sia un altro dolmen, sul quale non ho trovato alcuna traccia nelle fonti. E’ collassato su se stesso, ma la sua natura mi pare certa…

DSC00480

Un luogo incantato, protetto dalle campagne di una terra ancora, miracolosamente, incontaminata.

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non userà mai banner pubblicitari, si basa solo sul mio impegno personale e su alcuni reportage che mi donano gli amici, tutti i costi vivi sono a mio carico (spostamenti fra le città del territorio salentino e italiano, spese di gestione del sito e per il dominio concesso da Aruba). Se lo avete apprezzato e ritenete di potermi dare una mano a produrre sempre nuovi reportage, mi farà piacere se acquisterete i miei romanzi. Il Folle lo trovate su Amazon (clicca qui), mentre Tsunami lento in alcune librerie (clicca qui) anche in versione inglese (su Amazon), oppure, anche tutti gli altri miei titoli, a richiesta alla mia mail: sandrolento@gmail.com. Tutto ciò che compare sul sito, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it

Il Dolmen dei segreti

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.