La cripta dell’Assunta a Sanarica

Gioiello prezioso di Terra d’Otranto, la cripta dell’Assunta di Sanarica, bellissimo borgo nel cuore del Salento, riveste un’importanza particolare nel panorama rupestre di queste latitudini, di quando qui il culto cristiano parlava ancora greco, nonostante i Bizantini fossero andati via da parecchio tempo. Riscoperta da don Francesco, il parroco della chiesa matrice sotto cui si nascondeva ancora fino alla fine degli anni ’60,

conserva ancora tutto il suo fascino, nonostante probabilmente una parte di questo tempio sotterraneo sia stato murato, per sostenere forse il peso della chiesa superiore.

cripta dell'Assunta

Una ripida scalinata ricavata alla buona, permette ai visitatori di scendere di nuovo qui sotto, dopo secoli…

cripta dell'Assunta

E’ interamente scavata nella roccia, a pianta rettangolare, con tre navate absidate, attraversate da perfette arcate e massicci pilastri. Gli studiosi sostengono si tratti dell’unico esempio salentino in cui viene introdotto il templon delle chiese greche, ossia la recinzione tra aula e presbiterio a piena parete con arco d’ingresso centrale e finestre laterali, passaggio strutturale che anticipa la definitiva diffusione dell’iconostasi. Qui sopra possiamo già notarlo…

cripta dell'Assunta

…e avvicinandoci alla zona sacra del tempio, respirando un’umida aria rarefatta, non possiamo che avvertire le suggestioni che dovevano provare i fedeli, 800 anni fa…

cripta dell'Assunta

L’altare si erge ancora intatto, ricavato dallo stesso banco di roccia…

cripta dell'Assunta

Dietro l’altare, l’affresco principale, che possiamo solo immaginare quanto fosse grandioso ai suoi tempi, ora sbiadito da troppi secoli di abbandono: Gesù al centro, la Madonna alla sua destra, San Giovanni Battista alla sinistra…

cripta dell'Assunta a Sanarica

I pilastri un tempo erano tutti affrescati. Oggi purtroppo non resta molto…

IMG_4468

…il santo meglio conservato è questo San Giovanni Battista, che dovrebbe risalire al 1300, ed è ripreso con questo cartiglio in mano…

IMG_4470

…anch’esso purtroppo non integro…

IMG_4490

Un angolo nascosto riproduce invece Santa Caterina d’Alessandria, coronata, con affianco l’iscrizione in greco…

cripta dell'Assunta a Sanarica

Non poteva mancare San Nicola di Myra…

cripta dell'Assunta a Sanarica

…e neanche una bellissima, quanto purtroppo rovinata, rappresentazione di una Madonna, con Bambino che benedice alla maniera greca, ripresi con la classica fissicità bizantina che penetra lo sguardo del visitatore…

cripta dell'Assunta a Sanarica

Non sappiamo se l’intitolazione originaria della chiesa fosse l’attuale…

cripta dell'Assunta a Sanarica

…qui sopra, notiamo la navata che probabilmente è murata: don Francesco si rese conto che dall’altra parte le sonde di ispezione provavano ci sia vuoto, ma per giusti motivi di sicurezza non si è mai provato a liberare il muro. La chiesa superiore pare si poggi sui pilastri di questa cripta.

cripta dell'Assunta a Sanarica

cripta dell'Assunta a Sanarica

Sui conci, altri lacerti di affreschi, ormai non più ricomponibili…

IMG_4488

E qui sopra, un foro, scavato originariamente, e poi successivamente riempito. Serviva senz’altro alla cripta.

IMG_4465

Qualche croce incisa…

cripta dell'Assunta a Sanarica

…e lo sguardo dei santi sopravvissuti, in questo silenzio nascosto sotto il pacifico borgo, concilia l’animo alla pace interiore…

cripta dell'Assunta a Sanarica

…in un angolo di Salento tornato indietro dal suo passato.

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini dei Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente. I diritti dei beni ecclesiastici sono delle varie parrocchie, e le foto presenti in questo sito sono sempre state scattate dopo permesso verbale, e in generale sono tutte marchiate col logo di questo sito unicamente per impedire che esse finiscano scaricate (come da noi spesso scoperto) e utilizzate su altri siti o riviste a carattere commerciale. Per quanto riguarda le foto scattate in campagne e masserie abbandonate, se qualche proprietario ne riscontra qualcuna che ritiene far cancellare da questo blog (laddove non c’erano cartelli o muri che distinguessero terreno pubblico da quello privato, non ce ne siamo accorti) è pregato (come chiunque altro voglia segnalare rettifiche) di contattarci alla mail info@salentoacolory.it  

La cripta dell’Assunta a Sanarica

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.