Il parco archeologico di Pezza Petrosa

Pezza Petrosa, un nome che suona antico fin dalla radice, una località posta in agro di Villa Castelli (Brindisi), proprio sul confine con la provincia di Taranto. Custodisce le memorie di un antichissimo insediamento indigeno, abitato tra IV e I secolo a.C. e racchiude una necropoli, ma anche tracce di frequentazione umana che risale fino al neolitico. Inoltre, insieme alla necropoli messapica fu qui rinvenuta anche quella dorica

e tutto questo, insieme ad un gran numero di reperti archeologici, ne fa un sito di grande interesse per storici ed appassionati.

Il parco archeologico di Pezza Petrosa

Le sepolture ritrovate sono 33 e di varia tipologia, ed oggi visitabili, in un parco archeologico fruibile per le visite.

pezza petrosa 2

Gli archeologi, studiando i reperti ritrovati, hanno ipotizzato la presenza di un insediamento di fondazione tarantina proprio al confine con il territorio messapico.

pezza petrosa 3

L’abitato ha avuto vita anche durante la dominazione Romana…

pezza petrosa 4

…purtroppo, in epoca moderna, i lavori agricoli dei terreni circostanti, hanno danneggiato quello che ancora restava di questo abitato, come le mura cittadine e quelle delle abitazioni.

pezza petrosa 5

pezza petrosa 6

pezza petrosa 7

Qui, fra le altre scoperte, fu ritrovata una moneta rappresentante Costantino VII e la madre, Zoe Karvounopsina (siamo dunque nel X secolo dell’Era Cristiana).

pezza petrosa 8

Sopra, una mappa del sito (a cura della Soprintendenza Archeologica della Puglia).

pezza petrosa 20

Gli splendidi reperti qui ritrovati sono esposti sia nel Museo cittadino di Villa Castelli, che in quello Nazionale di Taranto.

pezza petrosa 19

Quello cittadino vale senz’altro una visita, per chi viene a Villa Castelli!

pezza petrosa 18

I reperti raccontano ogni aspetto della vita dell’epoca, oltre i classici personaggi mitologici presenti nei bellissimi vasi.

pezza petrosa 17

pezza petrosa 16

pezza petrosa 15

pezza petrosa 14

pezza petrosa 12

pezza petrosa 11

pezza petrosa 13

Una passeggiata da queste parti è vivamente consigliata agli appassionati di storia.

© Questo sito web non ha scopo di lucro, non avrà mai banner pubblicitari, perciò tutto ciò che qui compare, sopratutto le immagini, non può essere usato in altri contesti che non abbiano altro scopo se non quello gratuito di diffusione di storia, arte e cultura. Come dice la Legge Franceschini, le immagini di Beni Culturali possono essere divulgate, purché il contenitore non abbia fini commerciali, anche indirettamente.

Il parco archeologico di Pezza Petrosa

One comment to Il parco archeologico di Pezza Petrosa

  • Giuseppe Cavallo  says:

    Pezza Petrosa non presenta tracce Messapiche bensi’ solo tracce risalenti al neolitico e reperti di epoca Magno greca V – llo sec. a. c. come avamposto militare di Taras – Taranto a difesa della colonia tarantina dai Messapi di Kailia – Ceglie messapica. Altro è il discorso che prima dell’ arrivo degli spartani a Taras, fosse territorio messapico; di cui comunque ad oggi, Non sono state ritrovate tracce di insediamenti abitativi.

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.