Category Tra Storia Arte e Cultura

Otranto 1480 raccontata dai Turchi

Otranto, 1480. La tragedia della distruzione della città, dell’eccidio dei suoi abitanti, nella cronaca di Ibn Kemal (nato a Edirne e morto a Istanbul nel 1534), cronista e testimone oculare della conquista turca, fa ancora più impressione. Di solito la Storia raccontata dai vinti non coincide mai con quella dei vincitori.

In qu...

Read More

Santa Maria della Grotta a Ortelle

Ortelle custodisce fra i tesori della sua storia una meravigliosa testimonianza del passato, la cripta di Santa Maria della Grotta, situata presso largo San Vito, luogo simbolo del borgo, animato da una storica fiera nei secoli passati. La cripta è scavata interamente nel banco di roccia calcarenitica e si presenta con una pianta a tre navate absidate

Read More

Il frantoio ipogeo di Giurdignano

Giurdignano è un borgo che ha le sue radici nella roccia, nella pietra scavata, lavorata, tagliata, dai tempi in cui si innalzavano menhir fino all’epoca delle chiese rupestri, e per finire ai frantoi ipogei, meraviglia assoluta di una rivoluzione industriale ante litteram, che vide questo paese fornito di un attrezzatissimo complesso produttivo.

L’oli...

Read More

La cappella della Maddalena a Melpignano

Fra le centinaia di luoghi di culto “minori” dei borghi del Salento, vi propongo questa volta la cappella di Santa Maria Maddalena, a Melpignano, nel cuore della Grecìa Salentina, situata appena fuori il paese, nei pressi del cimitero. E’ un luogo molto caro ai melpignanesi, ricco di pace e tranquillità.

In questo luogo e...

Read More

Il Dolmen Grassi e il suo regno di pietra

Giurdignano, il dolmen Grassi, rarissimo esempio di dolmen doppio, in Salento. Molti lo conoscono, pochi parlano però del suo contesto, del paesaggio in cui è inserito: nel giro di pochissime decine di metri, su un terreno di roccia affiorante, la pietra naturale e quella costruita si intrecciano.

Read More