Category Tra Storia Arte e Cultura

Il Castello di Corigliano d’Otranto

Il Castello di Corigliano d’Otranto (noto anche col nome di uno dei suoi feudatari, il De Monti), rappresenta, secondo le parole di G. Bacile di Castiglione, il «più bel monumento di architettura militare e feudale del principio del Cinquecento in Terra d’Otranto, e rappresenta certamente l’esempio più riuscito del passaggio dalle torri quadre medievali a quelle rotonde rinascimentali.

Il castello ha in...

Read More

Il Castello di Copertino

Gloria dell’architettura di Terra d’Otranto, il castello di Copertino vide la sua nascita nel XIII secolo, attorno alla svettante torre quadrangolare che da esso è inglobata. Divenne poi di proprietà di Ladislao d’Angiò di Durazzo, e nel 1419, sua moglie Maria d’Enghien lo diede in dote alla sua figlia di primo letto, Caterina Orsini, che andava sposa a Tristano Chiaromonte.

La nipote di Caterina, ...

Read More

Storia del tacchino, dall’America al Salento

Il tacchino fu importato, con ogni probabilità, dall’America in Spagna nel 1511 come attesta un documento, del 24 ottobre dello stesso anno, firmato dal vescovo di Valencia che imponeva ad ogni nave di trasportare dalle Isole e dalla Tierra Firme a Siviglia, dieci tacchini da riproduzione, metà maschi e metà femmine. In Italia, invece, giunse nel 1520 quando una coppia di tacchini,

Read More

Gallipoli, antica capitale dell’olio

La produzione e il commercio dell’olio in Salento era una realtà già conosciuta dai Romani, e prima ancora dai Greci e i Messapi, ma è in età tardo medievale che qui nasce una vera e propria industria, che pose la Terra d’Otranto al centro di questo traffico, con un’importanza di spessore europeo. Il porto da cui si imbarcava “l’oro verde” del Salento era Gallipoli.

Qui giungevano imponenti strade car...

Read More

Le navi di Torre dell’Orso

Il Canale d’Otranto è stato testimone per millenni del solcare di navi, da una sponda all’altra dell’Adriatico, in comunicazione con tutto il Mediterraneo. La splendida località marittima di Torre dell’Orso (Melendugno), oggi famosa e ricercata meta di bagnanti, era uno scalo naturale invidiabile, 2.500 anni fa, quando le navi approdavano sui lidi sabbiosi, senza bisogno di porti.

Questo succedeva qui, i...

Read More